Certificato verde: tutto quello che c’è da sapere

0
174

Ultima modifica 28 Aprile 2021

Da oggi 26 aprile ci si puo’ spostare tra regioni, anche non dello stesso colore, a patto di avere il certificato verde

Proviamo a chiarire alcuni punti.

Nel nuovo decreto emanato da Draghi in vigore a partire da oggi lunedì 26 aprile ci sono le nuove regole sugli spostamenti nel territorio italiano.

Cos’è il certificato verde.

Iniziamo con il dire che gli spostamenti tra regioni gialle sono consentiti senza alcun tipo di autocertificazione.
Ma, è possibile spostarsi anche tra regione di diverso colore, per ‘turismo’ a patto di avere con se il certificato verde.
Il certificato verde è un documento disponibile sia in versione cartacea che in versione digitale e viene rilasciato se l’utente:
– ha avuto il Covid19 ed è guarito
– ha effettuato regolarmente la vaccinazione anticovid
– ha fatto un tampone antigenico o molecolare nelle 48 ore precedenti alla partenza con esito negativo.

Il certificato verde è valido unicamente per il territorio italiano, se si vuole viaggiare all’estero non c’è necessità di certificazione.

Certificato Verde

Come si fa ad ottenere il Certificato Verde

E’ possibile richiedere il certificato nel caso in cui si è già effettuato il vaccino anti Covid-19. Il documento viene rilasciato quando viene effettuata la prima dose di vaccino e oltre a tutti i dati anagrafici contiene appunto evidenziato quante inoculazioni sono state regolarmente effettuate.

Possono richiedere il Certificato anche tutte quelle persone che hanno contratto la malattia e sono guarite. Infine è possibile richiedere il certificato se si è effettuato un tampone antigenico rapido o molecolare e si ha avuto esito negativo.

Il certificato verde viene rilasciato dalla struttura che ha effettuato il vaccino.

Se sono stati fatti tutte le inoculazioni e quindi il ciclo del vaccino è stato completato potete richiedere il documento alla struttura sanitaria dove avete fatto la somministrazione.
Oppure se siete guariti dal Covid-19 e non avete avuto complicazioni quindi avete fatto la vostra ‘malattia’ a casa, potete richiedere il certificato al medico curante, o pediatra. Se invece siete stati ricoverati, potrete richiedere il certificato alla clinica.
Il certificato di tampone negativo viene rilasciato direttamente dalla struttura presso la quale effettuate il test. Ricordatevi che sono autorizzate unicamente le strutture private o pubbliche accreditate. Le farmacie, i medici di medicina generale e alcuni pediatri convenzionati con il sistema sanitario nazionale.

Validità del Certificato Verde.

A seconda del motivo per cui è stato rilasciato, il certificato ha diverse durate.

Se lo avete richiesto a seguito della vaccinazione o della guarigione dalla malattia il documento ha validità di 6 mesi dalla data del rilascio.
Per chi invece richiede il documento in seguito al tampone, la validità è pari a 48 ore sempre dalla data del rilascio.

Ovviamente il certificato non ha più valore nel caso in cui la persona dovesse essere nuovamente positivo al Covid-19. Anche se è stato vaccinato o avesse già contratto la malattia. In questo caso si dovrà aspettare la nuova guarigione e richiedere nuovamente il certificato.

Restano comunque sempre in vigore le regole attive fino ad oggi.
Ci si puo’ spostare tra regioni di diverso colore in caso di lavoro, necessità o urgenza, salute, con la sola autocertificazione.

Il Certificato verde consente di muoversi liberamente per tutto il territorio nazionale.

Il coprifuoco è sempre attivo, anche con il certificato verde. Non ci si puo’ quindi spostare tra le 22 e le 5. In questa fascia oraria ci si puo’ muovere solo per lavoro, urgenza o motivi di salute.

Il Certificato Verde per partecipare ad eventi 

Avere il certificato verde è importante anche se si vuole avere accesso a determinati eventi o spettacoli. Per esempio si puo’ partecipare a concerti e accedere agli stadi.
Da oggi infatti, come dettagliato meglio in questo articolo, riaprono teatri, cinema, e locali di intrattenimento. A breve apriranno anche parchi, musei e mostre.

Mamma di due bellissimi bambini, amante della vita. Adoro leggere e passo la maggior parte del mio tempo a girovagare in rete, alla ricerca di qualche cosa di interessante.

Rispondi