E chi lo dice che il postino è solo uomo?

Ultima modifica 24 Agosto 2020

 

Poste Italiane assume uomini e donne in tutta Italia.che_storia_4
E questa già è una notizia, inoltre è previsto che i posti verranno ripartiti al 50% tra donne e uomini. Eh si, perché chi lo dice che il postino è solo uomo? Anche il gentil sesso è abilissimo a consegnare pacchi, lettere, raccomandate e solleciti di Equitalia!

Scherzi a parte, l’azienda, che si avvia alla privatizzazione, ha infatti reso noto ai sindacati postali il fabbisogno di personale flessibile per i mesi di febbraio 2014 e marzo 2014, (abbiamo già visto come la flessibilità sia una dote tutta rosa), scelta dovuta anche alle continue lamentele delle associazioni di categoria per la carenza di personale.

In totale servono 1383 postini che saranno assunti con clausola elastica e contratti di lavoro a tempo determinato. Inoltre sono già previste assunzioni anche per il periodo successivo, quello che va della prossima primavera all’estate 2014, periodo per il quale però Poste italiane deve ancora definire le necessità.

Il piano di inserimenti coinvolgerà postini/portalettere distribuiti sul territorio nazionale. Inserimenti che riguardano Nord Ovest, Lombardia, Nord Est; Centro 1 (Firenze, Toscana, Umbria); Centro (Roma e Lazio); Sud (Napoli e Campania); Sud1 (Bari, Puglia, Molise, Basilicata); Sud 2 (Palermo e Sicilia); Sardegna e Calabria.

Lo stipendio per i portalettere è di circa 1.190 Euro al mese. L’azienda, in base alle necessità, seleziona candidati dal database online, con particolare attenzione per i giovani diplomati. I candidati devono essere in possesso di patente di guida per poter utilizzare i motorini in dotazione.

Le selezioni. E’ prevista infatti una prova di guida e un corso di sicurezza. Dopo le firme contrattuali e le procedure burocratiche i candidati iniziano a lavorare e vengono affiancati per un breve periodo di formazione.portalettere_postine_Alba
E’ generalmente previsto un buono pasto giornaliero, tredicesima e quattordicesima calcolate in base al periodo lavorativo. L’unico modo per candidarsi alle selezioni è registrarsi e caricare il proprio curriculum vitae sulla piattaforma di Recruiting e carriere di Poste Italiane Lavora con noi.
Chi ha già inserito il proprio cv può aggiornarlo.
Il Gruppo ha creato una nuova sezione web dedicata alle posizioni aperte dove vengono pubblicate periodicamente le offerte di lavoro attive per la sede centrale e tutte le funzioni aziendali .

Avanti donne, tutte pronte a.. suonare due volte!!

Elisa Costanzo

 

 

Rispondi