Fase 2 a Catania: cosa si può e cosa non si può fare

0
151

Ormai la fase 2 è iniziata da quasi una settimana e presto potremmo fare sempre più cose per tornare alla quasi normalità. Niente più autocertificazione e piena libertà di muoversi entro i limiti della Regione Sicilia.

Ma cosa si può davvero fare in Sicilia e soprattutto a Catania ad oggi?

Per prima cosa, dobbiamo accertarci di girare ed indossare sempre la mascherina quando siamo in presenza di altre persone, questo per tutelare la salute degli altri e soprattutto la nostra. Su questo punto il Governatore della Sicilia, Nello Mesumeci è molto chiaro.

E’ obbligatorio l’uso di dispositivi di protezione individuali e del distanziamento sociale nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, con l’uso della mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca. Se si è all’aria aperta in un parco dove non è presente anima viva che voi, allora non ha senso indossarla, ma se dovessero avvicinarsi altre persone, allora dovete usarla. Il Comune potrebbe sanzionarvi se non ne siete in possesso.

Per quanto riguarda i bambini al di sotto dei sei anni e le persone con precise disabilità respiratorie, non sono obbligate ad indossare le mascherine. Stessa cosa per chi pratica dell’attività sportiva all’aperto.

Cosa ha riaperto il 18 di maggio a Catania?

Ecco un’elenco dei luoghi dove potete recarvi:

Hanno riaperto ristoranti, trattorie, pub, chioschi, gelaterie, pasticcerie e similari. Nei locali dovrà essere garantita la distanza interpersonale di un metro ed il titolare oltre a controllare gli ingressi potrà misurare la temperatura della clientela. Inoltre, il Comune di Catania ha stabilito con un ordinanza del 19 maggio che l’attività di ristorazione può restare aperta fino all’01.00 ma sono vietate le forme di assemblamento e le esecuzioni di musica dal vivo.

Ora ci si può recare nei centri commerciali a fare shopping, i negozi sono aperti e anche gli outlet. Ecco alcuni orari dei nostri centri commerciali che possono esservi utili:

  • Centro commerciale Porte di Catania aperto dal lunedì al sabato: Iper dalle 9 alle 20; la galleria dalle 10 alle 18 e la Food Court dalle 10 alle 18.
  • Centro Sicilia è aperto dal lunedi al sabato: Lidl dalle 8 alle 21.30; la galleria dalle 10 alle 19, anche se consigliano di contattare i singoli negozi per accertarsi degli orari.

Finalmente, ma non ci sono ancora andata, hanno riaperto parrucchieri e centri estetici anche in modalità a domicilio se non volete recarvi nei saloni o nei centri. Ovviamente, voi e il professionista dovrete utilizzare le mascherine durante il trattamento. Altra regola da rispettare oltre il distanziamento è l’obbligo di prenotare, quindi niente più piega dell’ultimo minuto dal nostro amico parrucchiere!

Invece ancora sospesi dalla riapertura i centri benesseri compresi saune e bagni turchi e dei centri termali, a meno che questi non siano prescritti in una cura da uno specialista, ad esempio per gravi forme di allergia respiratoria.

Possiamo portare i bambini nei parchi comunali come Villa Bellini o il boschetto per farli camminare o giocare all’aria aperta. Purtroppo sono ancora interdetti i giochi per via della sanificazione. Quindi dobbiamo pazientare su questo.

Dal 18 riaprono anche i parchi archeologici e i luoghi di cultura all’aperto sempre seguendo le direttive. Sono consentite tutte le attività turistiche quindi potete soggiornare presso un hotel, un bed and breakfast, un campeggio, un agriturismo o di un villaggio.

Buone notizie anche per la nostra forma fisica in quanto riaprono le palestre e anche le società sportive possono riprendere la loro attività.

Parliamo invece di mare, al momento non ci è ancora permesso di andare al mare se non per fare attività sportiva o una passeggiata. Possiamo però iniziare ad affittare le cabine negli stabilimenti, dato che questi sono autorizzati ad apportare i lavori per riaprire.

Da venerdì 22 maggio lo storico mercato di Piazza Carlo Alberto riprende a pieno la sua attività con gli oltre 600 ambulanti di non alimentare.

Il 25 maggio riapriranno finalmente anche i musei, gli archivi storici e le biblioteche. Quindi potremmo visitare: Castello Ursino, la Chiesa di San Nicolò i musei Belliniano e Emilio Greco. Sono state sanificati gli archivi storici e le biblioteche che riceveranno su appuntamento.

Sempre in questa data riaprono le piscine, se non possiamo andare al mare, tuffiamoci in piscina. Vi posso anticipare che le piscine di Nesima e la Plaia apriranno il 30. Potete contattare per informazione le due segreterie a questi numeri, dal lunedì al venerdì, dalle 10-13 e dalle 15-19.

  • Plaia 3442095963,
  • Nesima 3921284641

Infine, 8 giugno potremmo partecipare a manifestazioni, eventi e spettacoli, inoltre apriranno discoteche, io le ho dimenticate dopo l’università, i teatri ed i cinema all’aperto.

Classe 1985 nata e cresciuta a Milano, meglio Cormano. Sono laureata in scienze sociali applicate ma ora faccio la mamma a tempo pieno di due piccole vivaci pesti. Da febbraio 2017 ho lasciato il nord per trasferirmi a Catania con la famiglia! Amo viaggiare, la lettura, il cinema e il baseball/softball.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here