La culla sospesa creata da due genitori

Ultima modifica 7 Gennaio 2020

Ecco un’idea alternativa alle classiche culle.

Come mamma e come imprenditrice, devo dire che ho sempre subito il fascino dei prodotti inventati e realizzati da semplici genitori, più che quelli creati “a nastro” dalle grandi aziende.
Ho sempre pensato che dietro ad un prodotto ideato da una mamma e/o un papà ci fosse molto di più di un obiettivo di fare business. C’è dietro passione, amore per i figli, spirito di iniziativa, maggiore creatività e soprattutto l’esigenza di creare qualcosa di nuovo che soddisfi le proprie esigenze e quelle dei bambini, perché magari il mercato non offre nulla di soddisfacente ed appagante.

culla_hushamok2

E’ il caso di questi due genitori neozelandesi, Mark e Julie, che in occasione della nascita del loro primo figlio Lucas, si sono ritrovati a dover combattere la notte con un bambino molto irrequieto che di dormire non ne voleva proprio sapere. Un amico consigliò loro una culla amaca tradizionale che risolse tutti i problemi di sonno del figlio.
Fu a quel punto che Mark e Julie decisero di partire da questa idea per rinnovarla e renderla più moderna, efficace e confortevole per i genitori di oggi.

E’ proprio cosi che nel 2006 nasce Hushamok, una culla sospesa che ha poi avuto un grande successo negli USA, in Nuova Zelanda e, devo dire, anche qui in Italia.

Perché questa culla è cosi speciale?
Cosa hanno aggiunto questi due genitori nel progettarla, rispetto alle culle tradizionali?

Beh, hanno avuto innanzitutto una particolare attenzione ai materiali utilizzati.
Hanno deciso infatti di realizzare la culla in cotone organico, un materiale ecologico ed ecocompatibile che rispetti l’ambiente ma soprattutto ideale per proteggere la pelle del neonato e prevenire eventuali allergie. Ma oltre al bambino, hanno pensato anche agli adulti e all’arredamento.
E’ evidente infatti, guardando le immagini della culla, lo studio fatto per avere poi in casa anche un oggetto di design che potesse sposarsi perfettamente con ogni tipo di arredamento.
Trovo personalmente il supporto a mezzaluna, bellissimo ed originale.

culla_stand_legno3

Hanno pensato anche alla crescita del bambino, perché finito il periodo della culla, è possibile sostituire quest’ultima con un seggiolino sul quale poter dondolare, leggere, giocare, rilassarsi quando un figlio inizia a crescere e ad avere altre esigenze. Utilizzando ovviamente lo stesso supporto da terra.

Ma il suo punto forte è, a mio parere, la sospensione della culla che crea un naturale dondolio che aiuta i bambini nel passaggio, a volte difficile, dal grembo materno al mondo esterno. Il suo movimento oscillante infatti ricorda il movimento della mamma quando il bambino è ancora nella pancia, aiuta a conciliare il sonno in modo naturale e previene anche problemi di reflusso e coliche.

Con tutte queste caratteristiche non mi stupisce il successo che questa culla ha riscosso negli ultimi anni.
Tra parentesi, l’ho provata personalmente ed è anche sicura e facilissima da montare. E in questo momento è anche in vendita scontata…sia la versione con il supporto in legno, che quella con il supporto in alluminio.
Nel frattempo Mark e Julie, hanno avuto un secondo figlio, Leo, che ha dormito sonni tranquilli nella culla Hushamok inventata da mamma e papà!

Babymama

Rispondi