La dieta della mamma che allatta

Ultima modifica 3 Marzo 2020


Il latte materno per il 90% ha una componente di acqua, quindi, la mamma che allatta deve sicuramente bere di più del normale, infatti, la quantità di latte a 2 – 3 mesi è anche di 1 litro al giorno, quindi, la mamma dovrà bere, all’incirca, 1 litro di acqua in più.

Anche per quanto riguarda la dieta, la mamma deve considerare che la sua deve essere un’alimentazione che comprenda tutte le classi alimentari, bilanciata, omogenea.

Non esiste una dieta speciale per la mamma che allatta, la mamma deve continuare con le sue abitudini, con le sue tradizioni, rispettando, così, le diverse etnie.

La forza della natura è talmente grande che nei paesi dove, purtroppo, le condizioni di vita sono differenti dalle nostre, la mamma che allatta anche in condizioni di malnutrizione da al suo bambino il latte più giusto, il latte migliore, questo perché la natura sopperisce anche alle carenze alimentari, però, la mamma “italiana” che allatta al seno deve pensare di mangiare tutti gli alimenti, i macroalimenti, i macronutrienti, le vitamine.

E’ dimostrato, scientificamente, che è importante, soprattutto, l’alimentazione prima dell’allattamento, durante la gravidanza, perché, la mamma non deve arrivare al momento della gravidanza e dell’allattamento con dei deficit nutrizionali, quindi deve avere tutti gli adeguati macronutrienti, le giuste proteine, carboidrati, lipidi, le vitamine, gli acidi grassi polinsaturi, la vitamina D, tutte le categorie che servono proprio per la mamma e che deve assumere molto prima non soltanto durante l’allattamento.

Dott.ssa Samantha Amato – dietista

Rispondi