Lechal, un navigatore ai piedi

0
157

 

Una volta c’erano le mappe, poi si è passati al navigatore sul cellulare. Ora, ci sono le scarpe
Due ragazzi indiani, usciti dal Mit di Boston, Anirudh Sharma e Krispian Lawrence, hanno inventato una scarpa che, collegandosi al Gps dello smartphone con un ricevitore bluetooth, emette una vibrazione ai piedi per indicare la strada.
Il suo nome è Lechal, che in hindi significa “portami lì”.lechal

«Inizialmente, volevamo realizzare un prodotto per le persone con problemi alla vista. Ci sono più di 280 milioni di ciechi nel mondo, è ora che la tecnologia si occupi anche di loro. Poi, lavorando alla nostra idea, ci siamo resi conti che potevamo aiutare chiunque a orientarsi in una città. Così abbiamo allargato il progetto», hanno raccontato i due inventori.
Ottima, per esempio, per chi vuole fare fitness: registra non solo i chilometri percorsi e la velocità media, ma anche le calorie bruciate.

È completamente impermeabile e tutta la tecnologia si trova nella suola, in poliuretano e traspirante, adattabile a qualsiasi calzatura.
Ha sei ore d’autonomia grazie a una batteria, collocata sul tallone, e un sistema di vibrazioni nella suola, che indica al piede in questione, quando bisogna girare.
Il carica batteria si collegherà a una presa Usb e il sistema potrà essere acceso e spento, schioccando le dita, e sarà dotato di un dispositivo, che comunica il livello di batteria.
Il costo dovrebbe essere di 100 dollari.

Rachele Masi

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi