L’importanza della cura dei denti

0
673

Ultima modifica 18 Gennaio 2016

 

Un bimbo piangeva con il visino rosso, rosso congestionatissimo, la mamma non sapeva più a che santo votarsi: ‘ sta mettendo i primi dentini’, diceva’ ma mi si strappa il cuore e non so proprio che cosa fare. Il pediatra mi assicura che presto il dolore passerà, ma quando sarà questo presto?’

dentizione

Una mia amica ed io le abbiamo suggerito un sistema antico e, forse per questo, trascurato: il miele rosato che è si un palliativo, ma è efficace, lo abbiamo provato sui nostri figli e anche sui nostri nipoti.

È un rimedio che non ha controindicazioni e da un quasi immediato sollievo ai piccoli.

Ma questi denti, quanto ci fanno tribolare e da sempre!

Sia che si tratti dei denti da latte, che cadono è vero dopo pochi anni, ma nel frattempo……

È importantissimo non trascurarli perché, anche se cadono presto, non per questo sono immuni da malattie.

Bastano questi dati: 1 bimbo su 5 ha una carie con questi denti, mentre 1 su 3 ha problemi di placca.

Ma, soprattutto, visto che i denti cadranno, succede spesso che i genitori non se ne preoccupino più di tanto e dimentichino di portare i figli dal dentista, certo non è una visita piacevole, anzi, ma estremamente necessaria così come spiegano gli Odontostomatologi.

L’Igiene, ripetono, non viene scrupolosamente osservata, non è sufficiente lavarsi i denti 1 sola volta al giorno, come avviene nel maggior numero dei casi, e non bisogna trascurare di condannare la pessima abitudine di addolcire il ciuccio con miele e zucchero o, più tardi, riempire le tasche dei bimbi con le caramelline o altri dolcetti zuccheratissimi.

Non è facile per gli addetti di una scuola materna far osservare una corretta igiene orale, ma molte volte neanche i genitori se ne curano, tra l’altro, non seguono la buona norma di sostituire lo spazzolino da denti ogni tre mesi, cosa di estrema importanza.

È statisticamente provato che il 43% dei bambini si lava i denti 1 sola volta al giorno mentre ben l’8% non li lava mai, la cosa è incredibile, ai giorni nostri quando si conoscono perfettamente i problemi causati da una cattiva dentatura, ma, forse molti pensano che i denti da latte, poiché vengono naturalmente sostituiti, non debbano necessariamente essere curati.

Invece no, anche se i denti da latte sono destinati a cadere devono essere curati anche con otturazioni e, in casi estremi, da estrazioni per assicurare una buona crescita alla mandibola e una altrettanto buona crescita ai denti definitivi.

dentistaperbambini

È bene ricordare e mettere in atto i seguenti accorgimenti:

  • spazzolino da denti a testina piccola, manico grosso, setole piatte, flessibili e con punte arrotondate disosposte a ciuffi da sostituire dopo 2-3 mesi di uso
  • appena spuntano i dentini iniziare il ‘gioco’ della pulitura dei denti, dopo ogni pasto
  • seguire sempre le stesse procedure di ‘lavaggio’
  • fino ai 2 anni solo i ‘grandi’ devono provvedere
  • dai 2 anni si può cominciare a ‘lasciar fare’ al bimbo, sempre sotto una supervisione sino a che non dimostra di aver imparato

A 5 anni cominciano a cadere questi dentini e si apprestano a nascere quelli che dovranno durare tutta la vita.

Non sempre il ricambio è semplice, non sempre i dentini cadono da soli, così semplicemente, a volte alcuni si rifiutano di cadere, mentre gli altri premono per spuntare.

È necessaria la prima visita dentistica. Un dentista specializzato in bambini, che li rassicuri che li aiuti, che insegni loro come ‘ curarli’, cancellando le loro paure, le loro esitazioni che, sovente, non sono che il riflesso delle paure dei genitori.

Un bel sorriso da grandi è il frutto di cure precoci, bisogna sapere che lo smalto, presente sui denti al loro spuntare, non diventa solido e compatto che a 10-12 anni per cui i denti necessitano di particolari cure.

E poi perché pensare solo ad un bel sorriso da grandi?

Un bel sorriso da piccoli è altrettanto importante!

Nonna Lì

 

Rispondi