Mantenersi in forma nella Natura: come inventare dei percorsi divertendosi

0
128

I saggi latini dicevano ‘Mens sana in corpore sano’.
E se possiamo mantenerci in forma nella Natura divertendoci è ancora meglio!

Non serve molto per allestire una palestra verde per i nostri bambini.
Andate in un bosco, in una foresta o in un parco e il gioco è fatto!

Mantenersi in forma nella Natura: come inventare dei percorsi divertendosi

La mia famiglia e io amiamo perderci nella natura e ogni passeggiata diventa un’avventura. A volte, queste avventure diventano piuttosto sportive.
L’esercizio fisico è molto importante per i più piccoli, ma anche per noi mamme, che molto spesso di tempo ne abbiamo davvero poco da dedicare alla palestra.
Inventare dei percorsi nel verde, non solo aiuta ad accrescere le abilità e le capacità motorie nonché l’equilibrio dei nostri instancabili bambini, ma aiuta anche noi mamme (e anche i papà!) a fare esercizio divertendoci e passando del tempo di qualità all’aperto con tutta la famiglia.

È fondamentale scegliere il posto giusto.

Un sopralluogo del terreno da parte di un adulto è consigliato, la sicurezza va messa sempre al primo posto. Quindi, evitate terreni in discesa, per dover iniziare a correre senza poi potersi fermare, se non cadendo!
Evitate terreni con troppi ostacoli, o meglio, gli ostacoli come tronchi o piccoli cespugli vanno benissimo per organizzare una corsa ad ostacoli, appunto, purché questi siano ben visibili e non vi facciano inciampare. Tenetevi alla larga da terreni troppo fangosi, a meno che non indossiate stivali di gomma.
Lavinia trova sempre estremamente divertente guardare il che rimane impantanato nel fango perché, non volendo assolutamente indossare i suoi comodissimi stivaletti, ha deciso di correre con le scarpe (o peggio con i sandali!) rovinando nel mezzo di una palude.
Io un po’ meno, ma Mr. Adri non sembra curarsene, anzi, dimostra una discreta confidenza nel rotolare nel fango.

Mantenersi in forma nella Natura

Qui in Inghilterra, vi posso assicurare che, anche il 15 di Agosto, è possibile trovare pozzanghere nella maggior parte delle foreste. Sono divertenti, ma piuttosto umide! Infine, state lontani da erbe urticanti o rovi, per evitare di finire l’avventura tra pianti e cerotti.

Materiale necessario: tronchi, rami e tutto quello che saprà offrire la vostra palestra a cielo aperto.

Lo scopo del gioco è divertirsi!
Allora date libero sfogo alla fantasia e create percorsi passando sotto rami piegati, saltando a piedi uniti a destra e a sinistra di un ramo basso, sfidate il vostro equilibrio camminando su un tronco caduto, o addormentato, come dice la mia fantasiosa Lavinia.
Potrete organizzare sfide a tempo, in cui il più veloce vincerà un premio.
Porto sempre nello zaino qualche ‘treat’, una dolce ricompensa, molto utile all’umore e soprattutto per ricaricare le energie.

La nostra attività preferita è la scalata.

Adriano, 19 mesi appena compiuti, è un impavido arrampicatore di alberi.
Ogni albero (o quasi) offre un appiglio giusto, basta saper guardare con occhi avventurosi, sotto la stretta supervisione di un adulto. Perché la salita può essere lenta e faticosa, ma volare giù da un albero è assolutamente un’esperienza da evitare.

Molto spesso, appesi ai rami degli alberi più forti, nella grande maggioranza delle foreste del sud-est inglese, si trovano altalene improvvisate e discretamente sicure, costruite allo scopo della condivisione.
Lo stupore dei ragazzi nello scoprirne una nuova è impagabile.

Mantenersi in forma nella Natura

Un altro gioco molto gettonato, specialmente quando papà si unisce alle nostre gite movimentate, è il lancio del tronco.

Si traccia una linea sul terreno che delimita il punto del lancio e si scelgono rami o piccoli tronchi, le cui dimensioni saranno proporzionate alla statura/forza/età del concorrente.
Chi spedirà il proprio tronco più lontano di tutti sarà il vincitore.
Mi raccomando di scegliere con cura la zona di atterraggio, per evitare dolorosi incidenti e, per lo stesso motivo, vi consiglio di eseguire il lancio uno alla volta.

Mantenersi in forma nella Natura

Rami caduti o tronchi appena tagliati possono trasformarsi in una basculante o in uno scivolo, se la corteccia lo permette.

E ancora salti su ciottoli, corse, capriole, insomma, è tutto consentito.

Allora, tutti pronti?
Si inventa, si gioca…e via! E che vinca il migliore!

Sono Mamma Fra, la mamma di due super-duper divertenti bambini: Lavinia Iulia di 6 anni e mezzo e Adriano Augusto di 19 mesi. Originaria di Roma, vivo da circa 5 anni nel giardino verde dell'Inghiltetra, il Kent con i miei bambini, il mio fantastico compagno e un enorme pastore maremmano di nome Roma. Ci divertiamo moltissimo insieme, non stiamo mai fermi e ogni passeggiata diventa un'avventura.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here