Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. [La Recensione]

Ultima modifica 22 Aprile 2021

I personaggi iconici di Nintendo e Sega uniscono nuovamente le forze nel nuovo gioco sportivo delle prossime olimpiadi estive che si svolgeranno nella capitale giapponese.

Tokyo 2020 è il sesto capitolo della serie di collezioni di mini giochi a tema olimpico sviluppati da Sega, iniziata nel 2007 con i giochi olimpici di Pechino.

Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. [La Recensione]

Ancora una volta, Mario e Sonic si affronteranno per decidere, a suon di discipline olimpiche, chi sarà il re delle mascotte.

Il titolo è molto simile a quello già rilasciato nel 2016 su Nintendo Wii U e 3DS per i giochi di Rio, con l’inserimento di nuovi eventi e discipline come lo skateboard, l’arrampicata sportiva e tanti altri.

Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

Modalità Storia

L’astuto Dr Eggman e Bowser hanno intrappolato i nostri eroi in un mondo retrò basato sui Giochi di Tokyo del 1964, completo di arte grafica in stile NES.
Mario e Sonic dovranno lavorare insieme e cercare l’oro nelle discipline per poter fuggire dalla loro prigione pixelata.
Nel frattempo i loro amici nel 2020, dovranno trovare un modo per aiutare a liberare la coppia. Non proprio una trama rivoluzionaria e originale anche se ci saranno alcuni momenti davvero esilaranti.

Ci si ritroverà a girare fra i più famosi luoghi di Tokyo come Shibuya e la famosa torre, incontrando e gareggiando con molti personaggi in eventi , affinché loro stessi possano unirsi a voi e aiutarvi nel vostro viaggio per liberare Mario e Sonic.

nintendo switch

Tokyo 2020 offre 24 mini giochi vari e divertenti, con altri 10 in stile retrò e ancora altri 10 da sbloccare nella modalità Storia. Quest’ultima dura circa sei ore e si avrà la possibilità di saltare gli eventi se si dovessero fallire per tre volte di fila.

Alcune discipline sono molto semplici da superare.

Il compito da svolgere si limita alla semplice pressione di un pulsante. Altre, come ad esempio la ginnastica, richiedono reazioni veloci, buona tempistica di esecuzione e molta pratica. Ci sono anche i più fantastici eventi da sogno, Corsa Sogno, Tiro Sogno e Karate Sogno, che sono meno realistici ma decisamente più coinvolgenti e divertenti da giocare.

I giocatori retrò adoreranno i classici eventi olimpici del 1964 in 2D.
Con una nostalgica grafica pixelata, le parti legate alla trama principale risultano essere affascinanti e piacevoli.
Ricordando i più famosi titoli sportivi NES come California Games, la maggior di questi eventi si limitano alla semplice pressione dei pulsanti.

Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

La maggior parte delle attività ha tre opzioni.

Una modalità pulsante semplice, i controlli di movimento con un singolo Joy-Con o i controlli di movimento usando entrambi i Joy-Con.
Questi ultimi risultano essere non proprio semplici e richiederanno un pò più di pratica.

Ci sono 20 personaggi tra cui scegliere come Sonic e Mario, Silver, Wario e Waluigi, alcuni dei quali sono particolarmente abili in specifici eventi, Sonic ad esempio è bravo a correre e Mario è un tuttofare.

Mario e Sonic

Nonostante la grafica stilizzata e colorata, come ci si aspetta sempre dai titoli Mario e Sonic, i modelli dei personaggi mancano di dettagli.
Un piccolo passo indietro rispetto a molte delle recenti uscite a tema Mario su Nintendo Switch, in particolare come Super Mario Party o Luigi’s Mansion 3.
Tuttavia le ambientazioni sono buone e il frame rate è costante.

Tokyo 2020 supporta fino a quattro giocatori in locale mentre online si può giocare con un massimo di otto giocatori in partite classificate o libere.

Il gioco è un ottimo party game, dove tutta la famiglia può giocare e divertirsi, ideale per le imminenti festività Natalizie.

Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020: il verdetto!

Tokyo 2020 è senza dubbio il miglior titolo di Giochi olimpici di Mario e Sonic rilasciato fino ad oggi, questa è una solida collezione di fantastici mini giochi, anche se spesso con rigiocabilità limitata.
Alcuni dei giochi sono molto più forti e divertenti di altri, ma l’esperienza di gioco rimane comunque gradevole e spensierata.
La modalità multiplayer locale risulta essere davvero divertente anche se il non poter creare e competere in un torneo risulta essere una piccola mancanza.

Il mondo retrò a 8 bit è di gran lunga l’elemento più interessante e creativo ma poteva e doveva essere usato e sfruttato di più.

VOTO : 7.0 

Scheda tecnica 

Nome : Mario e Sonic ai Giochi Olimpici - Tokyo 2020
Piattaforma : Switch
Prezzo : 39,99 
Data di uscita : 8 Novembree 2019 
Lingua : Italiano

Rispondi