Gravidanza: il quarto mese. Cosa succede a mamma e bambino.

Ultima modifica 16 Aprile 2021

Il primo trimestre della gravidanza si è concluso, e il quarto mese inizia proprio alla 13^ settimana + 2 giorni, per concludersi 17 settimane + 4 giorni.

Gravidanza – Il Quarto Mese

Con il primo trimestre si conclude anche il periodo più delicato di tutta la gravidanza.

E’ proprio entro tale periodo infatti che tra il 15 e il 20% dei concepimenti si conclude a seguito di aborti spontanei.
Sebbene il rischio aborto non si azzeri del tutto, è certo che dal quarto mese di gravidanza le cose migliorano dal punto di vista dei pericoli.

La donna sta meglio, il bimbo è quasi del tutto formato, e da ora in poi il tempo che starà nella pancia lo trascorrerà per crescere sempre di più.

Proprio grazie a questo momento di tranquillità le mamme possono cominciare ad occuparsi del lato “burocratico” della gravidanza: se non lo si è ancora detto potrete comunicare a tutti, colleghi e capi compresi, il vostro stato interessante, ad esempio.
Adesso inoltre potreste cominciare a pensare, se siete lavoratrici, al periodo di congedo per maternità.
Potrete inoltre prepararvi fisicamente e mentalmente al parto, leggendo libri specializzati o frequentando qualche corso pre-parto.

Gravidanza – Il Quarto Mese Cosa succede al bambino

 Gravidanza – Il Quarto Mese

Tra la 13^ e la 17^ settimana il bimbo conclude la sua formazione che aveva iniziato nel trimestre precedente.

Il piccolo comincia a percepire il gusto delle sostanze (dolce, salato, piccante).
Dai 6-8 centimetri dell’inizio, alla fine del quarto mese ne misurerà oltre 10, per un peso di circa 50 grammi.

Le ossa diventano sempre più forti, l’intestino si sviluppa all’interno del corpicino, producendo il primo meconio.
Le mani e i piedi sono già formati, e adesso è il momento delle unghie.
L’udito è formato, e il primo suono che avverte è, ovviamente, il battito della sua mamma.
Il diaframma si forma, e cominciano anche i primi singhiozzi, grazie alla comparsa dei riflessi respiratori.

Durante il quarto mese la mamma potrebbe avvertire i primi movimenti, ma se così non accade non c’è da preoccuparsi, evidentemente il piccolo sta conservando le energie per dopo!

Gravidanza – Il Quarto Mese Cosa succede al corpo della donna

Il corpo della mamma, dopo il primo tumultuoso trimestre, si assesta durante questo quarto mese di gravidanza.
Le nausee scompaiono, il cibo non è più un problema, se non la quantità. Ricordate che l’aumento di peso dovrebbe essere circa 1-2 kg al mese, per cui anche se non avete più disturbi, evitate di affogare le vostre preoccupazioni infilando la testa nel cibo!

Il secondo trimestre è detto anche “luna di miele” perché la donna gode di ottima salute.

I capelli diventano luminosi e setosi, la pelle liscia, le unghie crescono velocemente, al contrario dei peli:
Potrete infatti perdere più tempo dall’estetista in manicure e meno in depilazione!

Anche la vostra vita “privata” con il partner beneficerà di questo “viaggio di nozze”: gli ormoni infatti apportano un maggiore afflusso sanguigno nella zona delle pelvi, zona che sarà maggiormente “sensibile” agli stimoli esterni.
Sembra addirittura che le donne che non hanno mai avuto un orgasmo in vita loro possano provarlo proprio durante questo periodo di gravidanza.

Gravidanza – Il Quarto Mese Cosa  NON fare
Gravidanza – Il Quarto Mese

Così come per tutta la gravidanza, vi sono alcune cose da fare, e altre da non fare assolutamente.
Non ci stancheremo mai di sottolineare come una vita sregolata, fatta di fumo e alcol, influisca sulla salute del piccolo che si porta in grembo, mettendo in serio pericolo questa vita che si affaccia al mondo.

I farmaci dovranno essere assunti esclusivamente dietro autorizzazione medica.

Si consiglia di bere molta acqua, di fare un po’ di movimento “dolce” magari frequentando corsi che aiutino il fisico e la mente a prepararsi per il lieto evento.
Il quarto mese di gravidanza è il più indicato per ricominciare a fare attività sportiva, sempre usando il buon senso.

La camminata, uno sport aerobico, e soprattutto il nuoto sono molto consigliati: il nuoto poi è tra le attività fisiche maggiormente utili, anche per via dell’effetto dell’acqua, che apporta benefici alla circolazione e alla temperatura corporea.

Se invece avete avuto interruzioni di gravidanza o parti prematuri precedenti, è il caso che evitiate anche quel minimo di sport che in condizioni fisiologiche normali è consentito (sentite sempre il vostro medico in ogni caso, prima di prendere qualsiasi decisione).

Questo poi è il momento nel quale, proprio nei casi di parti prematuri o aborti precedenti, il ginecologo prescriva il ricorso al cerchiaggio: un piccolo intervento chirurgico che rafforza il collo dell’ utero e lo mette al riparo da eventuali rischi, consentendo alla donna di portare a termine la gravidanza.

Gravidanza – Il Quarto Mese Esami da fare

Tra le analisi “routinarie” da fare durante il quarto mese di gravidanza c’è l’esame delle urine o l’urinocoltura, se il medico valuta la necessità.
Inoltre tra la 16^ e la 18^ settimana è possibile effettuare l’amniocentesi.

L’amniocentesi è un esame specifico, che si effettua attraverso il prelievo del liquido amniotico, e serve a valutare alcune patologie genetiche come malattie cromosomiche (sindrome di Down), malattie metaboliche, e dosaggi di alfafetoproteina o di acetilcolinesterasi, che indicano anomalie nello sviluppo del tubo neurale, che causano disturbi come spina bifida, anencefalia, mielomeningocele o encefalocele.

Tale screening diventa caldamente consigliato in alcuni casi:

  • In donne che hanno superato i 35 anni di età (poiché il rischio aborto dopo i 35 anni è maggiore percentualmente rispetto al rischio dell’analisi stessa).
  • In caso di presenza nella coppia di una anomalia cromosomica che può essere trasmessa al bambino.
  • In caso di malattie genetiche in famiglia, anche se un precedente figlio ne è affetto
  • In caso di esame precedente che ha dato un risultato dubbio (ecografia, translucenza nucale, tri o bi test).

Se queste analisi risulteranno nella norma non vi resta che godervi un po’ di riposo, e le coccole, normalmente riservate alle mamme durante la gravidanza!

Rispondi