L’ostetrica: chi è, cosa fa, perché sceglierla per il parto

0
149

Dopo esserci occupati di sfatare alcuni miti sull’allattamento e cosa portare in ospedale per il parto, oggi cercheremo di chiarire cosa fa nello specifico un’ostetrica.

L’ostetrica è una professionista sanitaria, esperta della fisiologia della nascita e della salute femminile.

Per fisiologia si intendono tutti quei processi che il nostro corpo e la nostra mente intraprendono in condizioni di salute. Ad esempio, quando una gravidanza è priva di problemi e complicazioni, questa è detta appunto gravidanza fisiologica.

Il 90% delle gravidanze sono fisiologiche ed in quanto tali, dovrebbero essere assistite dall’ostetrica.

Foto ostetrica massaggi

Meglio un’ostetrica o un ginecologo, ovvero un medico?

Ogni professione ha il suo percorso formativo, che è indirizzato per degli obiettivi specifici.
I medici sono esperti della diagnosi e della cura delle malattie, e ciò che spesso si dimentica è che la gravidanza non è una malattia! È sicuramente un momento particolare della nostra vita, in cui il corpo la mente e la famiglia vive un grande cambiamento, ed è proprio per questo motivo che è necessaria la presenza di un professionista che sia in grado di accogliere tutti questi aspetti, non solo quello clinico.

Questo non è il mio personale punto di vista, sia chiaro.
L’’istituto Superiore di Sanità afferma che “Alle donne con gravidanza fisiologica deve essere offerto il modello assistenziale basato sulla presa in carico da parte dell’ostetrica/o.” 

Moltissimi studi scientifici internazionali dimostrano che le gravidanze seguite dalle ostetriche beneficiano di migliori condizioni di salute e vengono vissute in modo più positivo.

Questo perché viene rispettato il naturale procedere della gravidanza, le donne sono più consapevoli e capaci di ascoltare il loro corpo e le sue capacità. Ma soprattutto sono più soddisfatte, il parto avviene naturalmente e spesso senza il bisogno di interventi esterni, e la coppia viene seguita, ascoltata e rispettata dall’inizio della gravidanza fino al primo anno di vita del bambino dalla stessa persona.

Inoltre le ostetriche libere professioniste visitano a domicilio, entrando in contatto intimo con la coppia e fornendo anche un aiuto pratico (ascolto, informazioni, massaggi, prime cure del neonato, preparazione del “nido”, ecc.)

E se c’è qualcosa che non va?
Se la gravidanza non è (o non è più) fisiologica?

L’ostetrica può continuare ad accompagnare la coppia e la famiglia durante il loro percorso nascita, affidandosi alla valutazione del medico ginecologo per quello o quegli aspetti che risultano essere patologici. È importante infatti che, anche le donne che presentano qualche problema di salute, siano supportate da una persona di riferimento per affrontare consapevolmente questa trasformazione.

call ostetrica

Come contattare un’ostetrica

Le ostetriche sono presenti nei consultori, nelle asl, negli ospedali, oppure lavorano come libere professioniste. Ad esempio, puoi cercarci nelle associazioni presenti sul tuo territorio, o su diversi motori di ricerca online.
La maggior parte di noi oggi ha una pagina Facebook, Instagram, un sito internet.

Ci siamo per ascoltarvi, per accogliere le vostre scelte e per accompagnarvi lungo la trasformazione della nascita!”

Rispondi