Playmobil® – Il Film: una fantastica avventura nel mondo dei playsets [Recensione]

Ultima modifica 11 Dicembre 2019

A 45 anni dalla nascita della linea PLAYMOBIL® e giusto in tempo per le vacanze natalizie, esce al cinema “Playmobil® – Il Film” in tutte le sale dal 31 Dicembre.

Ieri, Pietro (6 anni) Davide (4 anni) ed io ( ehm..) siamo andati a vedere l’anteprima, pronti ad immergerci in una fantastica avventura.

Playmobil® – Il Film: una fantastica avventura nel magico mondo dei playsets

Pietro e Davide sono dei grandi fruitori di action-figures e playsets con una particolare predilezione per i pirati: quindi quando il film è iniziato ed i protagonisti erano umani sono rimasti un po’ interdetti.

Ma questo è solo l’inizio dell’avventura e come in ogni film/cartone animato per bambini che si rispetti, se prima non c’è una tragedia familiare la storia non può avere inizio.

Marla e Charlie sono due fratelli, vivono una vita tranquilla, sognando entrambi di vivere avventure e di vedere luoghi lontani. Marla ha finito il liceo e prima dell’università è decisa a chiedere ai suoi genitori la possibilità di viaggiare, orgogliosa del suo passaporto nuovo di zecca. Charlie, il fratello più piccolo, le fa da spalla ed insieme, nonostante la differenza d’eta, giocano indovinate un po’ con cosa? scontato dai.. con i PLAYMOBIL®.

Ma, se non succede un dramma l’azione non prende il via…

I genitori hanno un incidente e Marla si ritrova ad essere all’improvviso l’adulta di casa e a doversi prendere cura di Charlie. Niente più sogni, niente più viaggi.
Crescono, e Charlie è sempre più deluso dalla persona seria e rigida in cui si è trasformata la sorella maggiore. Dopo l’ennesima litigata scappa di casa e si ritrova in un museo nel quale sono in mostra tutti i playset PLAYMOBIL®, la sua passione:

come potrebbe non entrarci, anche solo per un minuto?

Marla si accorge della fuga e lo rintraccia con il GPS del cellulare: lo raggiunge e una volta trovato hanno l’ennesima discussione che culmina in un tira-e-molla di un action figure di un vichingo.

e… boom! Ecco che parte la magia!

Marla e Charlie vengono catapultati nel mondo PLAYMOBIL® diventando loro stessi dei personaggi. Marla, simile a sè stessa per quanto ovviamente di plastica, e Charlie.. beh, Charlie diventa un barbuto e tatuato Vichingo osannato come “Charlie il Distruttore”!

Sarà l’inizio di un’avventura che li porterà attraverso il magico mondo dei playsets, passando dalle isole dei pirati al far west, dalle città futuristiche alle metropoli di oggi, saltando poi indietro nel passato fino  addirittura a Costantinopoli.

Playmobil® - Il Film recensione

Incontreranno personaggi strani e affascinati.

Il camionista/cuoco/cantante/modello Del, l’agente segreto Rex Dasher (un James Bond plasticoso doppiato nella versione originale da Daniel Radcliffe) un robot innamorato, cavalli-unicorni, la fata madrina (doppiata da Cristina D’Avena).
E poi ancora pirati, extraterrestri, vichinghi, antichi romani ed l’Imperatore Maximus (che invece nella versione italiana è doppiato da J-Ax).

Playmobil® - Il Film recensione

Marla e Charlie creeranno alleanze ed amicizie.
Scopriranno di poter superare prove impossibili ma soprattutto riusciranno a ritrovare il loro rapporto e la gioia di  stare insieme.

Playmobil® - Il Film recensione

#Spaventometro 0

I miei bimbi si sono divertiti anche se a loro non sono risultate riconoscibili le voci di Cristina d’Avena e J-Ax che invece hanno colpito me.
Pietro ha avuto più facilità a seguire anche il caos di personaggi, mentre Davide ha dato forfait a metà film concentrandosi di più sulle merendine di scorta che avevo portato (kit di sopravvivenza per mamme al cinema).

Nell’insieme Playmobil® – Il Film non è male, ma se devo dirla tutta sembra un’occasione mancata. Molto simile più ad una lunga pubblicità e probabilmente più adatto alla TV e ad un canale dedicato per bambini.

Non mancano pezzi divertenti (Marla in versione Playmobil che deve imparare a camminare con le gambe rigide fa oggettivamente ridere) ma il ritmo è un po’ spezzettato, alcune parti cantate non trovano un vero e proprio senso e la storia fatica a decollare.

L’idea di potersi trasformare nel proprio giocattolo preferito è decisamente simpatica, l’animazione notevole seppur senza effetti grafici strabilianti.

Età: +4 anni

Genere: Family, d’animazione
Regia: Lino Di Salvo
Voci principali: Cristina D’Avena e J-AX
Durata: 99 Minuti
Distribuzione: Notorius Pictures

Rispondi