Preservativo: standard o senza lattice?

0
3212

Preservativi, meglio con o senza lattice?

Il migliore amico del sesso? Il preservativo.
Sì perché solo lui protegge dalle malattie a trasmissione sessuale e garantisce un’ottima copertura dal rischio di gravidanze indesiderate anche quando si prendono altri contraccettivi. Indossare il preservativo può rivelarsi, tra l’altro, un preliminare eccitante se fatto con un po’ di complicità; in fondo con un pizzico di fantasia e voglia di osare anche il preservativo si può rivelare un gingillo erotico con delle potenzialità. Lo si può usare per rivestire i sex toys così come per fare sesso orale protetto, sia a lei che a lui.
L’importante, prima di indossare i preservativi, è essere certi che nessuno dei due abbia un’allergia al lattice, perché nel qual caso occorre perfezionare l’acquisto dei profilattici.

Profilattici con e senza lattice.

In aumento le allergie al lattice

preservativi in lattice sono i condom più diffusi. Ma da dove arriva questa sostanza di cui sono fatti? Il lattice naturale in origine è una gomma liquida che viene estratta dagli alberi della gomma delle zone tropicali.
Questo liquido, una volta trattato industrialmente, viene utilizzato per fabbricare tantissimi prodotti di uso comune, dai palloni ai guanti di gomma, dai cuscini ai preservativi, appunto.

In alcune persone la proteina contenuta nella gomma può scatenare una vera e propria allergia al lattice, si tratta di un fenomeno in notevole aumento tra la popolazione di ogni età, che si manifesta in parecchie maniere differenti. Il motivo per cui questo fenomeno si sta allargando tanto agli uomini quanto alle donne pare essere proprio la capillare diffusione dell’utilizzo del lattice nella realizzazione di oggetti che usiamo quotidianamente.

I disturbi possono variare dalle reazioni allergiche di tipo respiratorio (come starnuti e asma) a quelle cutanee (come orticaria e dermatite) o, ancora, alle reazioni allergiche che colpiscono gli occhi con congiuntiviti.

Sono sintomi molto fastidiosi che possono anche diventare più gravi, ecco perché, in caso di malesseri che fanno pensare a quelli dell’allergia al lattice, è importante evitarne subito il contatto.
Se si sospetta di avere sviluppato un’allergia al lattice, conviene andare subito dal medico per effettuare i test appositi e levarsi ogni dubbio. E se le indagini mediche confermano i sospetti, bisogna dire addio a questo materiale, sotto ogni forma. Ma ciò non implica dovere rinunciare alla tranquillità di avere dei rapporti sessuali protetti con il preservativo. Le alternative infatti esistono e vanno adottate sempre, anche in caso di reazioni lievi, per ridurre il rischio di una maggiore sensibilizzazione.

Senza il lattice ma con qualche marcia in più

In commercio la proposta di preservativi anallergici, senza lattice, di certo non manca.
Le varianti innovative realizzate proprio per andare incontro a chi vuole vivere il sesso liberamente, senza limiti, ma senza correre pericoli inutili, sono parecchie.
I nuovi preservativi senza lattice sono realizzati in sensoprene, poliisoprene e poliuretano. In linea di massima si tratta di materiali resistenti anche più dei preservativi classici.
Non solo, i condom senza lattice sono anche molto morbidi e sottili, oltre che con una conduttività termica migliore, caratteristiche queste che assicurano al rapporto sessuale sensazioni più intense e un piacere maggiore.

Anzi, proprio per le elevate qualità dimostrate da questo tipo di materiali innovativi, i preservativi lattex free pensati per chi ha problemi di allergia, in realtà sono un’alternativa che ingolosisce anche chi non ha alcuna spiccata sensibilità a questo materiale.

Esteticamente non vi è alcuna differenza tra un preservativo in lattice e uno senza, entrambi assolvono la loro importante funzione contraccettiva e sono ugualmente efficaci come barriera di difesa contro il rischio di trasmissione di malattie sessuali.
Il vantaggio di questi nuovi preservativi è quello di essere talmente morbidi, sottili e capaci di trasmettere calore, da dimenticarsi della loro presenza.
Una vera marcia in più che fa la differenza quando si fa del sano sesso, libero ma protetto.

 

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi