Vajazzling, le tue parti intime brillano di luce propria

0
585

Se in spiaggia uomini e donne con piercing e tatuaggi vi hanno stufato oggi vi proponiamo un’ altra moda. Anzi un altro modo per far brillare parti del vostro corpo rimaste fino a ora “in ombra”: il vajazzling.

Vajazzling, le tue parti intime brillano di luce propria.

vajazzling

È una moda al femminile. Non è assolutamente una nuova tendenza, ma ci piaceva intrattenere le nostre mamme con argomenti frivoli adatti alle domeniche sotto l’ombrellone. Diversi anni fa la lanciò l’attrice americana Jennifer Love Hewitt (la protagonista di Ghost Whisperer), e visto che siamo in piena estate e i corpi si scoprono sempre di più, ci sembrava giusto dare un’idea originale alle donne che volessero stupire con effetti speciali!

Il vajazzling consiste nell’applicare strass, perline, disegni glitterati nelle parti intime femminili. Una specie di tatuaggio non permanente che faccia brillare una parte che finore era rimasta sotto copertura!

In America, patria del vajazzling, è nata anche una pagina facebook ufficiale di questa “arte di applicare gioielli nell’area bikini”.

vajazzling

Our mission is to be global leaders on the topic of vajazzling by educating consumers and business owners and providing them with the products and services they need to vajazzle.

La nostra missione è essere i leader del vajazzling educando i consumatori e i fornitori e dando loro prodotti e servizi per questa arte, recita la pagina.

Come si realizza il vajazzling?

In effetti si sentiva proprio il bisogno di applicare strass e perline nell’area bikini, ma tant’è, è un intervento non invasivo e non permanente, per cui forse non è tanto peggio di altri estremismi estetici che si vedono in spiaggia.

vajazzling

L’applicazione è totalmente esterna. Si tratta di decorare con strass e brillantini il monte di venere previa depilazione brasiliana.

E qui ci si può sbizzarrire nelle forme e nei colori. Cuori, farfalle, diamanti, fiori…

Il tutto con una semplice colla adesiva adatta alla pelle.
D’altronde lo stesso accade per i tatuaggi non permanenti che si vedono su schiene e braccia delle ragazze nelle sere d’estate.
L’applicazione delle decorazioni in media dura 5 giorni.
E soprattutto non ostacola incontri intimi con il partner se non il giorno dell’incollatura per ovvi motivi di “vernice fresca”!
Insomma, dopo la moda delle unghie con la pelliccia, gli strass sul monte di Venere proprio ci mancavano…

vajazzling

E voi? Che ne pensate della zona bikini glitterata? Avete già prenotato una seduta di vajazzling dalla vostra estetista?

Classe 1971, dicono buona annata per il barolo, viaggiatrice per indole, blogger per caso, mamma per scelta di 2 ragazzi di 8 e 14 anni che come tutti i figli (maschi per giunta), mi fanno tribolare.

Rispondi