A Testaccio una piazza per le mamme per la Giornata del parto domiciliare

Ultima modifica 24 Febbraio 2017

551137_4290206415451_999876818_nIn occasione della Giornata Internazionale del Parto Domiciliare sabato 6 giugno 2015,  Il Nido Associazione Mamme – Bimbi e Scuola di Genitori, in collaborazione con il Municipio Roma I Centro organizza una giornata di attività per celebrare la libertà di scelta nella maternità a Piazza Santa Maria Liberatrice.

Ci saranno sette stand attrezzati dalle 10.30 alle 19.00 per accogliere le famiglie offrendo informazioni e consigli. Le ostetriche ed educatrici del Nido potranno offrire consulenze gratuite (aiuto all’allattamento, esami in gravidanza, rimedi naturali per piccoli disturbi, consigli su svezzamento naturale, alto contatto, ad es.). All’interno del gazebo verrà allestito un pit-stop allattamento e cambio bimbo. Su uno schermo proietteremo una mostra fotografica e filmini informativi.

Il gruppo di autosostegno “Matrone Nido” nato dallo Spazio Mamma (uno spazio aperto di condivisione), ha lanciato una serie di proposte tra cui:

  1. Mostra fotografica delle Mamme fotografe
  2. Allattata di gruppo in piazza
  3. L’arte del portare, dimostrazione pratica per portare i bimbi in fascia
  4. Mamma Rock in fascia, ballo di gruppo in piazza
  5. Rappresentazione teatrale sulla maternità
  6. Il cerchio delle mamme, racconto la mia storia

Il Programma per i bambini e le mamme in piazza

TUTTO IL GIORNO:

  • MOSTRA FOTOGRAFICA: a cura delle Mamme Nido
  • CONSULENZE GRATUITE: con le Ostetriche e le Esperte in Allattamento
  • VESTITINI IN REGALO: da Mamme e Bimbi Nido
  • PIT-STOP ALLATTAMENTO E CAMBIO BIMBO: spazio dedicato a mamme e bimbi
  • PALLONCINI: “Nascere a Testaccio”

 

H 10.30 PARTORIRE BENE, ALLATTARE MEGLIO: Martina Carabetta, IBCLC, Presidente “Latte e Coccole”

“ALLATTATA DI GRUPPO”: Mamme Nido

H 11.00 “NASCERE A TESTACCIO”: Valeria Barchiesi, Presidente Nido

H 11.30 PAPA’: BUGIARDO PER AMORE: Alessandro Taballione, Giornalista Sky TG24, Papà Nido e Autore

H 12.00 LA LIBERTA’ DI SCELTA:

  • Sabrina Alfonsi, Presidente del I Municipio
  • Valeria Baglio, Presidente dell’Assemblea Capitolina
  • Alessandra Ferretti, Consigliere Municipio Roma Centro

 

H 16.00 COMITATO BUONA NASCITA: LE MAMME SI MOBILITANO

H 16.30 IL TRADIMENTO DELLA LEGGE LAZIO: Valeria Barchiesi, Ostetrica

H 17.00 SERVE UNA NUOVA LEGGE: Avvocata Virginia Giocoli, Freedom for Birth Rome Action Group

H 17.30 COSA SI MUOVE:

  • Marta Bonafoni, Consigliere Regionale
  • Teresa Petrangolini, Consigliere Regionale
  • Francesca Danese, Assessore alle Politiche Sociali

H 18.30 IMMA E GINA: LA NOSTRA ESPERIENZA DI FAMIGLIA ARCOBALENO (Ass. Famiglie Arcobaleno)

H 19:00 A TESTACCIO CI SONO NATO – TESTIMONIANZE

H 19.30 NASCERE IN CASA; UNA SCELTA POSSIBILE E SICURA

H 20.00 NOTTURNOLUCE: lettura di Cinzia Carrea, attrice e Mamma Nido, testo di Aurora Mascheretti

 

E CON I CONTRIBUTI DI:

H 10.30 SCEGLIERE IL NATURALE: Xi Welner, Fitoterapeuta

H 11.00 KIDS’YOGA: yoga per tutta la famiglia con Anthony Trahair

H 11.30 IL GIARDINO DELLA TALPA: laboratorio creativo per bambini, con Francesca Bonanni

H 12.00 ARTE DEL PORTARE: bimbi in fascia, dimostrazione pratica con Babywearing Italia

TUTTO IL POMERIGGIO: truccabimbi, forme con i palloncini, magliette con frasi e piccola merenda e tanto divertimento! con Fabiana Paone dell’Associazione Lezioni di Vita

Di grande risonanza sono state le recenti prese di posizione di autorità internazionali quali la Corte Europea per i Diritti Umani con la storica sentenza a favore del diritto assoluto di ogni donna di scegliere il luogo e le modalità del proprio parto; a sostegno della dignità riproduttiva si è pronunciata l’OMS con il documento “La prevenzione ed eliminazione degli abusi e della mancanza di rispetto durante l’assistenza al parto presso le strutture ospedaliere”, un tema echeggiato da iniziative legislative in tutto il mondo (vedi il nuovo delitto di “violenza ostetrica” stabilito dal codice venezuelano).   Le evidenze scientifiche ci indicano quindi il parto essere non un evento meramente sanitario, ma piuttosto – in quanto evento di salute sessuale – legato all’intera complessità della vita riproduttiva: emotivo, familiare, sociale, culturale.

Il Parto in casa, una scelta libera

Nello spirito del riportare la nascita sotto l’egemonia dei suoi protagonisti (la donna, la coppia, la famiglia) Il Nido si è sempre battuto per modelli assistenziali che restituissero la centralità alla casa, sia con i “domino scheme” (assistenza domiciliare al travaglio-dimissione precoce dall’ospedale-puerperio domiciliare), sia per un’assistenza al parto extraospedaliero (domiciliare ed in Casa Maternità).  Per questo nasce il Comitato Nascere a Testaccio che vuole valorizzare il patrimonio sociale inestimabile di questo evento, per l’individuo e per l’intera comunità. Il comitato si propone di raccogliere e valorizzare il patrimonio esperenziale di tutti coloro che sono nati a Testaccio, nuove e vecchie generazioni, evitando la dissipazione di racconti, memorie e conoscenze preziose. La nostra convinzione è che nasce a Testaccio, se avviene secondo i criteri di sicurezza dettati da tutte le principali autorità sanitarie internazionali, può rappresentare un arricchimento inestimabile per le persone, per le famiglie, per l’intera comunità. Infine il comitato ha la volontà di creare luoghi ed iniziative intorno all’evento nascita che possano rievocare tradizioni importanti, a fianco dei nuovi saperi, per restituire il protagonismo dell’esperienza ai diretti interessati, arricchendo il patrimonio culturale dell’intera comunità.

Il valore di questa iniziativa risiede dunque nel risvegliare, attraverso l’evento gioioso della nascita, sentimenti che rafforzino il tessuto sociale come: solidarietà, identità, senso di appartenenza e condivisione

In piazza saremo presenti con sette stand attrezzati dalle 10.30 alle 19.00. Accoglieremo le famiglie offrendo informazioni e consigli. Le ostetriche ed educatrici del Nido potranno offrire consulenze gratuite (aiuto all’allattamento, esami in gravidanza, rimedi naturali per piccoli disturbi, consigli su svezzamento naturale, alto contatto, ad es.). All’interno del gazebo verrà allestito un pit-stop allattamento e cambio bimbo. Su uno schermo proietteremo una mostra fotografica e filmini informativi.

Il gruppo di autosostegno “Matrone Nido” nato dallo Spazio Mamma (uno spazio aperto di condivisione), ha lanciato una serie di proposte tra cui:

  1. Mostra fotografica delle Mamme fotografe
  2. Allattata di gruppo in piazza
  3. L’arte del portare, dimostrazione pratica per portare i bimbi in fascia
  4. Mamma Rock in fascia, ballo di gruppo in piazza
  5. Rappresentazione teatrale sulla maternità
  6. Il cerchio delle mamme, racconto la mia storia

Attraverso queste attività il Nido si impegna a diffondere  una cultura della nascita che vuole promuovere tramite l’informazione e la partecipazione, una maggiore autostima ed autonomia nelle madri. Il Nido ravvisa in questa maggiore consapevolezza, il protagonismo delle donne, il presupposto per perseguire il confronto con il maschile nel ruolo paterno, e la migliore funzionalità dell’unità familiare.

Arianna Orazi

Rispondi