Cactus che macchina! Abbiamo provato la nuova auto per famiglie Citroen

Ultima modifica 21 Aprile 2021

Da quando Arianna ha lanciato l’ashtag #mammaalvolante oramai siamo diventate esperte di motori!
Ahahaha no, no. Niente di più falso. Diciamo semplicemente che da brave Donne, Mamme, vogliamo dire la nostra anche su quello. E se oggi il passeggino può sceglierlo anche papà, perchè la macchina per la famiglia non può sceglierla mamma? In fondo le cose cambiano anche in questo…

11224640_10206974939272689_3659069019979756548_n

Ecco perchè quando Citroen ci ha proposto di testare la nuova macchina dedicata alle famiglie C4 Cactus, abbiamo subito accettato! E così venerdì pomeriggio siamo andati a prendere la ”nostra auto” per il test drive. Direzione Cervia. Eh si, perchè quest’anno Citroen è partner del Fantini Club, e per farci provare l’auto ci ha regalato un week end da favola con la famiglia.

Ora penserete, eccola li… week end offerto, lusso sfrenato, serviti, riveriti… la recensione non può essere veritiera.
In effetti è difficile parlare male di un prodotto che ti è stato regalato, ma è anche scorretto nei confronti del lettore parlarne bene solo ed unicamente perchè lo abbiamo ricevuto in regalo, anche se è uno sport che praticano in molti.

11693869_10206974937432643_6884595290238293220_n

Fortunatamente l’auto è davvero piacevole da guidare, il design originale, personalizzabile, con tantissime combinazione di colori ( c’è anche il viola lenuovemamme ).

Il confort la fa da padrone. I sedili anteriori sono senza interruzioni, in stile sofà. E per chi come la sottoscritta ha le gambe lunghe, lo spazio nel posto del passeggero è raddoppiato visto che l’airbag è posizionato in alto. Il tetto è in vetro panoramico, ad alta protezione termica, fa passare la luce ma non il calore e Angelo si è divertito molto a guardare il cielo mentre viaggiava.

C4 Cactus è anche tecnologia, per garantire oltre che benessere anche e soprattutto sicurezza. Schermo da 7 pollici touch screen con sette pulsanti che permettono di accedere in un attimo a tutte le funzioni principali, compresa quella di aiuto per il parcheggio… il conducente deve solo gestire frenata e accelleratore.

Parlando di budget, grazie alla riduzione del materiale l’auto pesa poco quindi poco consumo, il che in questi periodi non guasta.

Insomma, un week end all’insegna del relax ‘eccitati’ per essere alla guida di un’auto di nuova concezione, che avremo tenuto volentieri ancora qualche giorno.

Non vi parlo dell’hotel che a mio avviso ha molti problemi da risolvere con il livello del personale e con il cibo, peccato perchè la piscina al 7 piano è davvero splendida, soprattutto nelle ore meno frequentate.

CITROEN @ FANTINI CLUB ESTATE 2015; (ph © Giorgio Salvatori)

Non vi parlo del Fantini Club, troppo osannato per i miei gusti, e spesso quanto ti parlano troppo bene di una cosa, le tue aspettative salgono a mille, e poi inesorabilmente ti deludono. Bello l’aperitivo al Cactus Bar, buonissimo lo Spritz e grande il dj.

Rispondi