Crescere un figlio costa 640€ al mese: ecco come risparmiare

Ultima modifica 11 Novembre 2022

Secondo una stima di Bankitalia, mantenere un figlio in Italia fino ai 18 anni di età costa mediamente 640 euro al mese. Una cifra che supera la metà dello stipendio di molti italiani. Di seguito, qualche dettaglio in più sullo studio effettuato e alcuni consigli utili per risparmiare.

Fino ai 18 anni un figlio costa 300mila euro

Oggi crescere un figlio è diventato estremamente dispendioso: basti pensare che un quarto delle spese familiari è costituito proprio dal mantenimento di ogni figlio. Vengono spesi circa 640 euro al mese per ciascun figlio, per un totale di quasi 300 mila euro fino al compimento dei 18 anni.

Il dato è stato calcolato da Bankitalia in base alle esigenze di ogni età di un figlio, come ad esempio i costi scolastici, l’alimentazione e i trasporti. Oltre a queste spese vanno aggiunte anche quelle necessarie per il mantenimento della casa, l’eventuale affitto, le bollette, le spese legate all’auto e le spese per l’alimentazione.

I suggerimenti per risparmiare

Nonostante crescere uno o più figli in Italia sia relativamente costoso rispetto agli stipendi medi della popolazione, è possibile risparmiare sia sulle spese essenziali che su quelle accessorie. Basta seguire alcuni semplici consigli, come quelli presentati di seguito.

  • Sfruttare le iniziative di baratto

Il baratto 2.0, molto in voga negli ultimi tempi, è una pratica che permette alle persone di liberarsi dei propri oggetti inutilizzati, cedendoli a qualcuno che è interessato, in cambio dei crediti che si potranno spendere per qualcosa di utile e interessante.

  • Risparmiare sulle bollette

Per contenere i costi delle utenze domestiche, quando arriva un bebè in famiglia, può essere utile confrontare online le diverse offerte proposte dai vari gestori. Alcuni comparatori permettono infatti di valutare le opzioni disponibili e capire se quella attuale sia realmente la più adatta alle nuove esigenze di consumo, trovando così il miglior prezzo luce e gas in base alle proprie necessità.

  • Chiedere regali utili

Soprattutto alla nascita di un bambino è possibile risparmiare chiedendo ai propri familiari e ai propri amici di ricevere regali utili come completini, body, prodotti per l’igiene. Saranno regali apprezzati poiché permetteranno ai genitori di risparmiare sull’acquisto dei prodotti necessari.

  • Sì agli oggetti riutilizzabili

Comprando oggetti riutilizzabili anziché usa e getta si eviterà di effettuare sempre le stesse spese frequentemente. Ad esempio, acquistare bottiglie di vetro e borracce permetterà di non dover comprare continuamente cassette di acqua, che a lungo andare comporta una grossa spesa.

  • Fare attenzione ai capi di abbigliamento

I bambini crescono a vista d’occhio e spesso i genitori si ritrovano con una gran quantità di vestiti mai usati e inutilizzabili perché troppo piccoli. Per questo è bene comprare vestiti di una taglia in più, così da poterli sfruttare più volte.

  • Sfruttare l’intrattenimento gratuito

Molti eventi sono pensati per offrire intrattenimento gratis per adulti e bambini cinema. Diversi cinema, per esempio, prevedono un giorno alla settimana completamente gratuito o con un piccolissimo prezzo da pagare: è bene approfittare di queste opportunità per passare il tempo libero insieme ai propri figli e alla propria famiglia. Inoltre, anche il governo sta promuovendo riduzioni dei biglietti e promozioni per riportare gli italiani al cinema dopo la crisi del Covid.

Grazie a questi pochi e piccoli accorgimenti sarà più facile risparmiare un minimo sulle spese che riguardano il mantenimento dei propri figli.

 

Rispondi