Il castello di Donnafugata con i bambini [Reportage]

0
132

Se siete in vacanza nel Ragusano, dovete assolutamente vedere il castello di Donnafugata con i bambini. Potete scegliere un giorno tra il tour di Montalbano e un bagno nelle bellissime spiagge di Santa Croce Camerina.

Noi, ci siamo stati proprio l’anno scorso, prima della nostra vacanza a Casuzze.
Sofia non aveva neanche un anno quindi stava nel marsupio, non vi dico la mia povera schiena a fine giornata, mentre la grande con la mano del nonno si guardava tutte le stanze.

Visitare il castello di Donnafugata con i bambini è facilissimo e molto piacevole perchè si possono scoprire cose interessanti oltre ad esplorare l’immenso parco.

Donnafugata con i bambini

Conosciamo meglio questo monumento che sorge a 20 km dalla città di Ragusa.
Il suo nome deriva dall’arabo “Ain-jafat” e significa fonte di salute.

Anche se in realtà si preferisce la leggenda per spiegare il suo nome. Infatti, si narra di una donna prigioniera, la regina Bianca di Navarra, che venne rinchiusa nel Castello dal perfido conte Bernardo Cabrera, signore della Contea di Modica.
Questa donna riuscì a scappare da qui il nome dialettale “Ronnafugata” cioè “donna fuggita.”

Ma questa non è l’unica leggenda che si riporta del Conte, si racconta che nascondesse un tesoro in una capra tutta d’oro, la quale sarebbe saltata fuori dal luogo in cui era nascosta dopo un complicato incantesimo.
Mi piace quando i luoghi sono pieni di leggende e racconti, li rendono ancora più magici. Ovviamente, questa è la parte bella del visitare monumenti con i bambini piccoli, pendono dalle tue labbra per queste storie popolari.

Donnafugata con i bambini

L’ingresso è costituito da un grande cortile di campagna dove trovate la biglietteria.

Salendo una scalinata di marmo con delle bellissime statue, inizia la vostra visita delle diverse stanze. Il Castello conta 122 stanze ma purtroppo visitabili sono 22.
La sala degli stemmi ed armature è piaciuta molto ad Altea, insieme alle riproduzioni dei vestiti d’epoca. Io devo dire che ho adorato tutte le stanze da quella musicale con i pianoforti alla camera matrimoniale ovale con il vestito da sposa.
Ma se proprio dovrei sceglierne una sarebbe la biblioteca, non so resistere al fascino dei libri antichi e alle storie che raccontano.

Donnafugata con i bambini

Finite le stanze Altea non vedeva l’ora di correre per l’immenso parco del Castello.

Potete immaginare quanta voglia avessimo noi!
I nonni, stanchi e accaldati si sono seduti al fresco sotto un albero e hanno aspettato il nostro ritorno. Noi ci siamo avventurati sotto il sole cocente delle 2 nei primi giorni d’agosto a fare il labirinto di pietra che avevamo visto nel film di Massimo Garrone, I racconti dei racconti. Altea era entusiasta di dirigere la squadra verso il centro del labirinto, e devo dire che a parte un paio di volte che ha sbagliato strada se l’è cavata molto bene. Certo, una volta arrivati al centro ci aspettava il ritorno indietro…

Quindi il consiglio, per godervelo a pieno non fatelo nelle ore più calde della giornata come abbiamo fatto noi!

Nel parco potete ammirare maestosi ficus, piante esotiche, statue, fontane, templi, sedili in pietra, grotte artificiali e la cupola sul cui soffitto è disegnato il firmamento. Quest’ultima è davvero bellissima! Oltre al labirinto c’è anche la coffee house in stile neoclassico in cui i nobili erano soliti consumare i loro rinfreschi.
Ad ogni modo, potete pensare di rilassarvi nell’immenso parco, noi purtroppo questa parte l’abbiamo vista un pò frettolosamente perchè dovevamo andare al mare!

Ad ogni modo il Castello di Donnafugata è uno di quei monumenti che non deve mancare nella vostra lista da visitare!

Classe 1985 nata e cresciuta a Milano, meglio Cormano. Sono laureata in scienze sociali applicate ma ora faccio la mamma a tempo pieno di due piccole vivaci pesti. Da febbraio 2017 ho lasciato il nord per trasferirmi a Catania con la famiglia! Amo viaggiare, la lettura, il cinema e il baseball/softball.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here