Over the moon: il più bel film del 2020 [recensione]

0
228

Ultima modifica 8 Marzo 2021

Over the moon è sicuramente il più bel film del 2020, ha una trama convincente, dei colori pazzeschi ed una colonna sonora strabiliante!

Insomma, se non lo avete ancora visto Over the moon è da guardare assolutamente in famiglia!

Netflix regala grandi film per le famiglie; vi aveva parlato del documentario Piccoli geni, che ci era piaciuto un sacco e del film recentemente uscito Alla scoperta di ‘Ohana.

Quindi assolutamente non potete perdervi questo, che come vi dicevo è un concentrato di famiglia, di uno spazio immaginario e di balletti stratosferici con personaggi molto buffi e colorati.

La trama di Over the moon è molto semplice, forse magari l’avrete già vista ma il punto di forza è il racconto legato proprio alle tradizioni.

Fei Fei è una bambina come le altre, che passa il tempo con mamma e papà. Va al parco e sente sempre raccontare la storia di Chang’e. La principessa sulla Luna che aveva vissuto il vero ed eterno amore.

Purtroppo la vita, non è come nelle favole, e Fei Fei lo scopre sin da piccola, con la perdita della madre dovuta ad una gravissima malattia.

Il tempo passa, La piccola cresce e anche suo padre inizia a rifarsi una nuova vita e questo non piace a Fei Fei, che ha sempre nel cuore il ricordo di sua madre.

over the moon

La protagonista allora decide di costruire una navicella spaziale e partire alla ricerca di Chang’e per salvare così la sua famiglia.

Questa è sicuramente una delle parte che Altea ed io adoriamo, devo dirvi che è davvero difficile non commuoversi. Il tutto ovviamente è amplificato dalla canzone che ti fa venire la pelle d’oca, Vola Via di Giulia Luzi.

“Nel mio razzo fin lassù, tra le stelle, salverò la mia famiglia. Proverò anche a mio padre che l’amore è eternità.”

https://www.youtube.com/watch?v=GgV9A1GiGW8

Sulla luna trova un mondo bizzarro popolato da fantastiche creature dai colori psichedelici e scopre che Chang’e non è proprio come se l’era immaginata.

Ora, sta solo nel coraggio di Fei Fei e del suo fratellastro, che si è intrufolato sul suo razzo, salvare la situazione e riuscire a tornare a casa dalla sua famiglia.

Ovviamente, il film racconta come il concetto di famiglia possa evolversi e come le cose possano cambiare nel corso della vita e queste non sono sempre in negativo.

L’amore è eterno, perchè le persone che non ci sono più sono sempre nel nostro cuore ma bisogna andare avanti.

Un’altra parte che ci è piaciuta molto è proprio l’arrivo su Lunaria perchè è un tripudio di colori, sonorità magiche e differenze.

Insomma è un vero inno all’immaginazione delle persone e alla loro creatività.

Quindi, non aspettatevi una Luna come siamo abituati a vederla, grigia e senza personalità.

Inoltre, l’apparizione di Chang’e è fantastica, che dico stratosferica…

over the moon

I creatori hanno trasformato questo importante personaggio mitologico cinese in una strepitosa Pop star super glamour dei giorni nostri.

Hanno rimodellato qualcosa di antico plasmandolo con il mondo contemporaneo!
Di tutto questo film se chiedete ad Altea cosa le è piaciuto di più, per prima cosa vi risponderà l’idea di creare un razzo.
Da piccola appassionata di sistemi solari, pianeti e galassia ha soli 5 anni ha già iniziato a progettare il suo razzo, ma per un piccolo aiuto meglio che chieda allo zio, che è un esperto!

over the moon
OVER THE MOON – (L-R) “Bungee the rabbit” and “Fei Fei” (voiced by Cathy Ang). © 2020 Netflix, Inc.

Infondo, questo cartone apre la mente all’immaginazione, al vivere avventure magiche anche provando solo a progettare qualcosa.

Concludendo, come avrete capito per noi questo è sicuramente la pellicola più bella del 2020, anno difficile per il cinema dato il covid.

La storia è ben strutturata, avvincente, colorata, divertente e soprattutto la protagonista è una giovane ragazza caparbia e moderna, proprio le nostre eroine preferite!

Insomma, come dice anche nel film, l’importante è crederci!

#Speventometro1

Altea quando l’abbiamo visto per la prima volta aveva 4 anni, ha riso e si è divertita tutto il tempo, forse da tenere in considerazione con bambini piccoli è all’inizio, con la morte della madre.

Per dei bambini così piccoli il concetto di perdita è ancora difficile da capire quindi  le sono stata vicino. Mi chiedeva dove fosse finita la sua mamma e spiegandolo ha capito. In ogni caso, appena la scena è passata alla costruzione del razzo tutto il contorno per lei ha perso importanza!

Dati tecnici:
Over the moon
di Glen Keane
2020, Netflix
durata 1 h e 40 min
Musical d’animazione

Classe 1985 nata e cresciuta a Milano, meglio Cormano. Sono laureata in scienze sociali applicate ma ora faccio la mamma a tempo pieno di due piccole vivaci pesti. Da febbraio 2017 ho lasciato il nord per trasferirmi a Catania con la famiglia! Amo viaggiare, la lettura, il cinema e il baseball/softball.

Rispondi