Quello che le donne vogliono… sotto le lenzuola!

0
1185

Nel mio precedente articolo ho parlato per la prima volta ad un pubblico maschile (forse in minoranza su questo magazine) su come far felice una donna, evitando i classici errori e migliorando così la vita della coppia.

Se la vostra metà non l’ha letto, perché magari non fa parte della nostra magnifica community, ma voi lo avete ritenuto utile, provate a stamparlo e incollarlo sul frigo o a farlo scivolare “per caso” nella sua valigetta da lavoro.
Io spesso condivido articoli che ho letto in rete con mio marito, per confrontarci su temi “caldi”, che ritengo importanti, curiosi o anche solo per scoprire lui cosa ne pensa al riguardo.

Detto ciò, se ricordate bene vi ho lasciato con un sospeso, che oggi voglio affrontare.
Perchè uomini e donne vengono da due pianeti diversi anche nell’intimità!

Ci sono sicuramente le dovute eccezioni, ma da che mondo è mondo, è nella natura del MASCHIO essere predatore e in quella della FEMMINA essere preda.

Cosa vogliono le donne sotto le lenzuola?

cosa vogliono le donne

 

No all’arroganza, si alla sicurezza in sé stessi

Parto dalla conquista, momento in cui spesso voi uomini pensate (erroneamente) che elencare tutto ciò che sapete fare, quanto siete bravi in quello e come siete forti in quell’altro, ci affascinerà. E questo atteggiamento arrogante spesso e volentieri continua anche in camera da letto.
Signori, devo darvi una cattiva notizia: c’è una bella differenza tra arroganza e sicurezza in sé stessi, anzi spesso più siete arroganti, più cercate di nascondere una forte insicurezza che invece, se mostrata, potrebbe anche piacerci.
Come siamo fatte: Noi donne apprezziamo molto l’uomo che è a suo agio in ogni situazione, ma odiamo letteralmente quelli arroganti ed egocentrici. Non c’è assolutamente bisogno di farci notare quanta palestra avete fatto ultimamente, piuttosto iniziate a spostare l’attenzione su di noi. Perchè anche se l’occhio vuole la sua parte, ci vuole ben altro per mantenere in piedi una relazione… che sia dentro o fuori la camera da letto.

Prendetevela con calma

In tutti i sensi: non abbiate fretta. Lo so che i vostri ormoni fanno la pallina da ping pong su e giù impazziti e che non vedete l’ora di “arrivare a sodo”… ma per noi donne è esattamente l’opposto.
Come siamo fatte: amiamo i preliminari, le coccole per intenderci. Ci “scaldiamo” piano piano, abbiamo bisogno dei nostri tempi. In effetti pensateci bene: se siete frettolosi il tutto si riduce ad una maratona, veloce e faticosa. Mentre se imparate a godervi il momento, le sensazioni, i gesti, capirete noi donne quando oltre al piacere fisico, proviamo anche quello emotivo. E vi assicuro che vale la pena prendersela con calma perché non c’è cosa più bella.

Non offendetevi per un rifiuto

Il più delle volte, quando rifiutiamo di fare sesso, non ha nulla a che fare con voi o con l’attrazione che proviamo nei vostri confronti. Magari abbiamo avuto una giornata pensate e siamo stanche… e la stanchezza per noi donne è come un killer senza pietà della vita sessuale.
Come siamo fatte: noi donne siamo esseri MENTALI (so che vi è difficile capirlo, ma è così) e qualsiasi pensiero, preoccupazione, stress, incide profondamente sulla nostra libido. Quindi non prendetevela, il giorno dopo potrebbe andare meglio.

Non siamo le vostre conigliette di Playboy

Va bene che le prime volte indossiamo completini in pizzo super sexy, ok che fino a prima di sposarci facciamo le acrobate sotto le lenzuola… ma non potete pretendere che questo teatrino duri tutta la vita! Fateci anche rilassare un pò!
Come siamo fatte: amiamo essere belle per voi, esteticamente a posto, senza troppi peli superflui, tranquilli non sto dicendo che dopo il matrimonio ci trasformeremo in yeti o in Mariangela Fantozzi… ma magari un po’ in Briget Jones si!
Dopo anni di perizomi fastidiosi, ora che siamo mamme viva la lingerie comoda! Poi nelle occasioni speciali potremo tornare ad indossare quel completino sexy (sempre che ci vada ancora dopo le gravidanze) ma non dev’essere la regola. Amateci per quel che siamo ed accettate i cambiamenti che madre natura ha deciso per noi.

Marte e Venere sono due pianeti distanti anni luce, ma uomini e donne forse sotto le lenzuola posso riuscire ad accorciare questa distanza. Basta cercare di capire le esigenze dell’altro… facile no? 😉

® Riproduzione Riservata

Mi chiamo Andreana, ho 34 anni, un marito che definirei "workaholic" e due figli: Matteo, 4 anni, e Camilla, 1 e mezzo Il mio messaggio a tutte le mamme (lavoratrici o meno) è: non dimenticate chi eravate prima di avere figli, e se amate davvero i vostri bambini... allora prendetevi cura della loro madre (e un po' anche del loro padre)!

Rispondi