Come spiegare il significato della Pasqua ai bambini

0
785

Quando i bambini ci chiedono di spiegare loro i significati delle festività religiose, spesso siamo in difficoltà perché la complessità del messaggio impedisce una comprensione ottimale da parte del bambino.

Partiamo dal fatto che per un bambino ogni festività rappresenta 3 eventi importanti: non si va a scuola, si sta con mamma e papà e si ricevono dei regali!

Come riuscire quindi a far apprezzare loro il messaggio e i simboli della Pasqua?

Proviamo a darvi qualche suggerimento, così come abbiamo fatto recentemente quando abbiamo scritto di come spiegare ai bambini la Festa della Donna..

A prescindere dalla religione di appartenenza, visto che viviamo in un paese dove le festività sono di origine cristiana, cerchiamo prima di tutto di non snaturare il significato della Santa Pasqua, ma spieghiamolo con metafore comprensibili anche ai più piccoli.

Ad esempio è difficile che in età prescolare un bambino possa capire il miracolo della resurrezione di Gesù.
Saprebbe però sicuramente apprezzare una storia sull’altruismo, sull’amicizia, sul valore del rispetto e dell’aiuto reciproco.

Per evitare che questa ricorrenza finisca nel consumistico acquisto smodato di uova di cioccolato, raccontiamo ai bambini che a Pasqua si regalano le uova perché sono il simbolo della vita.

Sono il simbolo della primavera che nasce e dell’inverno che è passato con il freddo e il gelo.
Le piantine stanno facendo tanti fiori e noi festeggiamo perché la primavera ci rende felici.

Ad amici e parenti regaliamo uova solidali, per fare del bene.
Ma ricordiamoci che non sono solo le uova di cioccolato a farla da padrone. Si possono regalare anche quelle vere,  cucinate in vari modi. Coinvolgiamo i nostri figli nel decorare insieme a noi le uova sode, ci sono dei tutorial in rete veramente fantastici e molto semplici da copiare.
Prepariamo insieme a loro alcuni piatti tipici che prevedano l’utilizzo delle uova.
Per poi mangiarli insieme ai nonni.

colorare uova di pasqua con i bambini

La colomba, altro simbolo della Pasqua, diventerà il simbolo della libertà perché la colombina vola nel cielo serena e libera. Potremmo leggere con loro dei libri,  raccontare delle simpatiche storie sulle colombe, anche quella dell’arca di Noè, perché no? Anche un animale piccolino e delicato come la colomba è in grado di svolgere il più arduo dei compiti. E i bambini questo lo apprezzano sicuramente.
Un modo per raccontare la Pasqua, e un modo per passare del tempo insieme a mamma e papà.

Anche le campane suonano a Festa.

Perché dicono a tutti che è arrivata la Pasqua, la primavera e la nuova vita delle piante e dei fiori.

Insomma, per ogni simbolo inventiamo una spiegazione a misura di bambino.
Una spiegazione che non si discosti molto da quello che è il nostro credo e la nostra ideologia, in modo da poterla arricchire di nuovi concetti ogni anno fino ad arrivare alla verità che vogliamo raccontare ai nostri figli.
Cerchiamo di non esagerare, e ricordiamoci sempre di coinvolgere i nostri bambini.

Vi lascio con una bellissima poesia di Gianni Rodari, che mio figlio mi ha letto quando era all’asilo, e che ancora conservo gelosamente tra le carte di quei meravigliosi attimi di vita.

spiegare la pasqua ai bambini

Dall’uovo di Pasqua è uscito un pulcino
di gesso arancione col becco turchino.
Ha detto: “Vado, mi metto in viaggio
e porto a tutti un grande messaggio”.
E volteggiando di qua e di là
Attraversando paesi e città
ha scritto sui muri, nel cielo e per terra:
“Viva la pace, abbasso la guerra”.

 

Milanesedipendente, uno spiderfiglio a un marito che adoro. Sono una persona leale, cortese, pazza ma senza strafare, permalosissima e un po’ pignola. Avere a che fare con me non è semplice, ma se scatta la scintilla...

Rispondi