Laboratorio alla libreria Tana Liberi tutti: la città di carta

0

Alla libreria “TANA LIBeRI TUTTI, che si trova presso la Città dell’Altra Economia a Testaccio, domenica 25 gennaio c’è stato in programma un laboratorio per bambini dai 4 ai 10 anni.

Si è trattato della costruzione di una vera e propria città di carta!

La Libreria Tana Liberi tutti

All’interno della libreria, c’è un’area dedicata alle attività da fare con i bimbi, ci sono dei tavolini, materiale vario e palloncini che fanno da cornice colorata all’ambiente accogliente. A terra c’è una tappetone verde incollato al pavimento. La mia piccoletta e la sua amichetta entrando, si sono tolte le scarpe e ci hanno salutato a noi mamme-amiche. Si sono poi sedute, e mentre noi ci giustificavamo dicendo loro che ci saremmo allontanate per andare a prendere un caffè, avevano capito, oramai sono anche abituate e grandicelle!
Questa libreria in collaborazione con gli educatori creativi messi a disposizione dell’associazione “Perfareungioco” specialisti a loro volta della promozione delle attività artistiche, organizzano sempre attività che riscuotono gran successo.
Occorre sempre prenotare con anticipo mandando una mail oppure telefonando per confermare. E infatti per qualche bimbo non c’è stata la possibilità di trovare posto; le attività, infatti, sono pianificate con un numero prefissato di partecipanti.

Tanaliberitutti1

Entrati tutti i bimbi, è stata chiusa la tenda rossa che c’è sulla porta et voilà di colpo non abbiamo potuto vedere più nulla e ce ne siamo potute andare a gironzolare tra il mercatino e il caffè.

Verso il termine dei lavori, dopo circa un’oretta mi sono affacciata e a tradimento ho scattato una foto al cantiere:

Tanaliberitutti2

 

E questo è quel che ha realizzato la mia Greta

laboratorio la città di carta

Intervista alla bimba sul laboratorio alla libreria Tana Liberi Tutti

Ecco qui l’intervista alla mia 5-enne con tutte le indicazioni sulle modalità di costruzione e con considerazioni varie:

Quanti bambini eravate oggi?
Forse eravamo 8/9 ma non li ho contati (erano 12). Erano più maschi però. Io ero con la mia amichetta.
Quando sei entrata in quella libreria oggi, cosa ti ricordi?
Mi ricordo di aver visto un libro che ho io! Quello di quella bambina che poi diventa grande e poi sembra che ritorni bambina un’altra volta! La Befana infatti è andata proprio lì a comprarlo mamma! (Fuori Tema!! Il libro dal titolo “ La prima volta che sono nata” )
Quando hanno chiuso la tenda, cosa è successo poi?
Ci hanno i chiesto i nomi per fare amicizia!
E chi ve li ha chiesti?
3 maestri, 2 femmine ed un maschio
E poi cosa avete fatto?
Ci hanno dato a ciascuno un cartoncino bianco, lo abbiamo piegato come ci hanno spiegato e poi lo abbiamo ritagliato. I maestri ci facevano vedere cosa fare. Abbiamo poi spinto in avanti con le dita le finestrelle fatte con i tagli e poi abbiamo incollato i pezzettini che abbiamo ritagliato noi.
E che cosa sono i pezzettini?
E’ carta colorata, ma non l’abbiamo colorata noi eh! Era già colorata.
Così abbiamo fatto delle case, alcuni alberi e un lago. E poi se pieghi il cartoncino, il lavoretto sembra diventare un castello mamma!
Le tue impressioni: che cosa pensi di questa attività?
Che mi sono divertita, tutti i bambini si sono divertiti. Le forbici però non c’erano per tutti e così abbiamo fatto a turno ma senza litigare.
Tu ci torneresti?
Si perché mi sono dimenticata di incollare la barca che avevo fatto e si è persa!

Graziana Le Donne

Lavoro in una publishing company, adoro il mestiere impossibile di mamma in una città impossibile come Roma dove ogni iniziativa è una sfida. Amo condividere pensieri e parole

Rispondi