Aggiungi un posto a tavola… è sempre un’emozione

0
133

Come tornare bambina in un attimo.

Quando ero piccola, nel periodo natalizio, Aggiungi un posto a Tavola veniva trasmesso ogni anno sulla rete nazionale. Io e nonna Anna aspettavamo con trepidazione il giorno della messa in onda, perchè quella commedia ci piaceva davvero tanto.
Io mi sdraiavo sulla poltrona lei si sedeva sulla sua sedia, vicino a me.
Mano nella mano, ridevamo, cantavamo, ci divertivamo.
Oramai lo spettacolo lo conoscevamo a memoria, lo avevamo visto tante volte, ma ogni anno era come se fosse la prima.

aggiungi un posto a tavola

Allora ad interpretare il ruolo di Don Silvestro c’era un grande Jonny Dorelli, e nel cast figuravano, tra gli altri, Paolo Panelli e Bice Valori.

Non vedevo l’ora di far vedere questa commedia a mio figlio, curiosa della sua reazione.
Finalmente quest’anno ce l’abbiamo fatta: io e lui, a teatro, seduti in poltronissima al Teatro della Luna di Milano, per la Prima dello spettacolo.

Sono passati tanti anni.
Io emozionata, come allora.
Lui: ‘Mamma che noia. Ma tre ore sono tante. Speriamo almeno che sia divertente’.

aggiungi un posto a tavola visto con un bambino

Il sipario si apre, gli attori iniziano ad intonare:

Aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più
se sposti un po’ la seggiola stai comodo anche tu…

Una lacrimuccia aveva già iniziato a scendere sul mio viso alla prima nota.
‘ Mamma… che succede? ‘
Eh… ricordi, amore.

Devo ammettere che mai avrei pensato che mi avrebbe fatto quell’effetto.
In fondo di anni ne sono passati davvero tanti, ma credo che ci siano spettacoli che ti restano nel cuore, per come li hai vissuti, per come li hai amati.
E Aggiungi un posto a tavola, è senza dubbio uno di quelli.

Questa volta ad interpretare Don Silvestro c’è Gianluca Guidi, straordinario erede del ruolo del padre. Non me ne vogliano gli altri attori protagonisti, ma eguagliare dei mostri Sacri come Bice Valori e Paolo Panelli credo non sia affatto facile.

Gianluca Guidi,Bravissimi comunque nel loro ruolo, soprattutto il Sindaco Crispino interpretato da Marco Simeoli e Toto, in assoluto il preferito da mio figlio, interpretato da Piero di Blasio.

Lo spettacolo scorre veloce nonostante richieda l’attenzione dello spettatore per ben tre ore (compreso la pausa).

Tre ore che però a noi sono davvero passate in fretta tra applausi, risate e qualche domanda soprattutto all’arrivo di Consolazione… donna di facili costumi.

La storia racconta le avventure di Don Silvestro, parroco di un paesino di montagna, che riceve un giorno un’ inaspettata telefonata: quella di Dio in persona che lo incarica di costruire un’arca.
Dio infatti è intenzionato a mandare sulla terra il secondo diluvio universale e chiede al parroco di salvare se stesso e gli abitanti del suo paese per ricostruire poi la vita sulla terra.
Riuscire nell’impresa non è certo facile per Don Silvestro.
Il Sindaco Crispino tenterà di ostacolarlo, l’arrivo di Consolazione metterà a dura prova gli uomini del paese, e la dolce Clementina, da sempre innamorata di lui metterà a dura prova i sentimenti del parroco.
Quando un cardinale inviato da Roma convince la gente del paese a non seguire Don Silvestro, accusandolo di pazzia, sull’arca si ritrovano unicamente lui e Clementina.
Ma Don Silvestro non vuole abbandonare i suoi compaesani e Dio, vedendo fallire il suo progetto, fa smettere il diluvio.
Per Brindare al lieto fine Don Silvestro aggiunge un posto a tavola per… Lui!

E sull’arca spunta di nuovo il sole 😛

aggiungi un posto a tavola visto con un bambino

Lo spettacolo, come dicevo, dura tre ore e non è facile per un bambino rimanere così tanto tempo seduto su una sedia, in silenzio.
Però posso assicurarvi che è una commedia divertente, adatta anche ai bambini.
Mio figlio ha dieci anni, e non si è perso un attimo la scena.
Ha riso alle battute, e commentava, divertito, ogni volta che sulla scena succedeva qualche cosa di particolare, quasi a volermi confermare che.. ne capiva il doppiosenso 🙂

Portate i vostri figli a vedere questo spettacolo, vedrete che si divertiranno.
Sarà un’esperienza meravigliosa e la canzone diventerà un tormentone per giorni…

Milanesedipendente, uno spiderfiglio a un marito che adoro. Sono una persona leale, cortese, pazza ma senza strafare, permalosissima e un po’ pignola. Avere a che fare con me non è semplice, ma se scatta la scintilla...

Rispondi