Alla ricerca di fresco intorno a Roma

Ultima modifica 30 Ottobre 2017

Chiare, fresce, dolci acque!

Sembra impossibile essere sopravvissuti a questi giorni di caldo africano, ma un solo desiderio ci ha accomunati tutti: cercare il FRESCO!
L’abbiamo cercato negli uffici e nei centri commerciali, in qualche rapida scappata in piscina di giorno o nei parchi pubblici di sera, ma adesso che arriva il weekend, il pensiero fisso di ognuno di noi è…tuffarsi in acqua!
Per chi teme (o non ha voglia) di soffrire nella calca delle spiagge del litorale, c’è un’alternativa: lago o fiume!
Infatti, in realtà, nello stesso tempo che si impiega per raggiungere il mare (col traffico che c’è), si arriva ai meno frequentati lidi o spiagge di “Acqua dolce” (e niente sale da sciacquare dalla pelle dei bambini!).
Quindi, se decidete di buttarvi in acque nuove, ecco un elenco di posti per sfuggire alla calura.

Un tuffo al lago

Le spiagge dei laghi sono divertenti per i bambini, perchè spesso sono erbose e circondate dagli alberi, e, anche chi non ha voglia di fare il bagno, ha modo di giocare, correre e stare “al fresco”.

Lago di Martignano (RM)


A circa 40 minuti da Roma , in direzione Formello/Campagnano, arrivate all’azienda bioagricola Casale di Martignano, immerso nel parco naturale di Martignano, proprio sul lago. E’ un antico casale del 1400 che accoglie gli ospiti, che qui possono sia soggiornare che mangiare ( ricordate di prenotare!) che andare in spiaggia (L’ingresso alla spiaggia è a pagamento (infrasettimanali: Adulti 5€, Bambini 6-12anni 3€, 0-6 gratis; Sab e Dom: Adulti 7€, Bambini 6-12 anni 5€, 0-6 anni gratis). Sono ammessi anche i cani e in spiaggia c’è un’area tutta per loro (10 ingressi al costo di 20€ senza scadenza) . Sono molte le cose che si possono fare qui coi bambini: il giro della fattoria, le passeggiate a cavallo (prenotando in anticipo), le escursioni guidate nel parco e i laboratori organizzati occasionalmente. Un itinerario completo e altre informazioni in questa nostra recensione.

Lago di Vico

Seguendo la Cassia Bis, in un’oretta arrivate alla Bella Venere, il grande complesso sul lago : potete andare al ristorante dell’albergo (molto grande) oppure rilassarvi nell’area l’area barbecue/picnic (a noleggio e su prenotazione) per pranzare all’aperto: con la vostra colazione al sacco o per fare una bella grigliata, sotto gli alberi, direttamente su prato all’inglese con vista lago; o ancora potete decidere per “Vicolandia”, dove c’è bar, pizzeria, ristorante, centro sportivo e un grande parco giochi (con gonfiabili, tappeti elastici e, d’estate, anche quelli ad acqua, ma tutti a pagamento).
L’area giochi all’aperto è molto estesa: è gratuita ed è accessibile anche a chi non mangia in pizzeria e non usufruisce dell’area picnic. La spiaggia del lago è un vero stabilimento balneare con noleggio lettini, sdraio, ombrelloni, pedalò, canoe singole e doppie. Un itinerario completo e altre informazioni in questa nostra recensione.

Lago di Bracciano (RM)

A poco più di un’ora da Roma, seguendo la Cassia, si arriva al lago di Bracciano. Sono diverse le spiaggette raggiungibili, ma forse la più adatta per i bambini è quella di Vigna di Valle: sabbia (e non sassolini) e l’acqua che degrada lentamente. Ci sono sia stabilimenti che spiagge libere, e lungo la stradina che costeggia la spiaggia, ci sono bar e ristoranti (attenzione: come in tutta Bracciano i parcheggi sono a pagamento).Un itinerario completo e altre informazioni in questa nostra recensione.

Lago del Turano e lago del Salto (RT)

A circa 45 minuti da Roma, in direzione Carsoli nel reatino, c’è il Lago Turano, un bacino artificiale realizzato negli anni ’40 insieme ad un altro, il lago del Salto: si trovano nei pressi della Riserva Naturale Monte Navegna e Monte Cervia, e sono meta turistica sia per la bellezza del paesaggio naturale sia per la possibilità di praticare sport acquatici.

lago del salto
Le spiagge più caratteristiche del Lago del Turano sono :
-nei pressi di Paganico Sabino (delizioso il borgo antico): percorrendo la provinciale si accede ad una bella spiaggetta, lasciando l’auto nel parcheggio.
-a Colle di Tora (un paesino, anticamente chiamato Collepiccolo) dove molte spiaggette con aree di sosta permettono di godere della pace e del panorama del Turano e dove si può fare una pausa rilassante in un bar su palafitte, nella punta del paese che si allunga sul lago.
– nei i paesi di Fiumata e di Borgo San Pietro (frazione di Petrella del Salto), dove si può accedere alla costa e trovare spiagge attrezzate e balneabili , e dove è possibile anche il noleggio di attrezzature turistiche quali ombrelloni, sdraio, pedalò e canoe.

Alla scoperta dei fiumi

Per quel che riguarda i fiumi, il suggerimento è quello di una giornata un pò più “avventurosa”, adatta forse ai bambini più grandicelli.

Farfa (RT)

Il Fiume Farfa scorre nella Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa e una dei più bei modi di scoprire questo fiume è attraversarlo… sul battello!

riserva naturale tevere farfa

 

Per arrivare a Nazzano (Loc. Meana, Via Tiberina km 28,100) , basta in un’oretta, (A1 in direzione Firenze sino all’uscita del casello Fiano Romano e si prosegue in direzione Nazzano e Torrita Tiberina). Da qui partono i battelli per due gite, una più breve ed un’altra più lunga, basta scegliere e prenotare QUI.
E se volete anche fare un tuffo, le zone balneabili sono a Montopoli di Sabina e a Castel Nuovo di Farfa.

Treja (RM)

Il Fiume Treja è relativamente più vicino, e la zona da non perdere è quella delle cascate di Monte Gelato!

Per arrivarci prendete il GRA in direzione Viterbo, uscendo a Trevignano/Mazzano (a destra dopo 4km, ad un incrocio, svoltate a destra seguendo le indicazioni per Monte Gelato/ Parco Valle del Treja). Una volta arrivati prendete il sentiero, dagli accessi segnalati, e cominciate la passeggiata verso le cascate attraversando il bosco, un pò intricato e con passaggi su tronchi e ponti improvvisati, e dopo circa 10 minuti, vi ritroverete tra cascatelle e rivoli d’acqua, con un “tetto” di fronde altissime sopra una piscina naturale dove bagnarsi. Un itinerario completo e altre informazioni nella nostra recensione.

E adesso non vi rimane che scegliere quali “acque” vi ispirano di più e scappare finalmente… al fresco! 🙂

Francesca Moscarelli – Around Family

Rispondi