Mia madre è fuori

Ultima modifica 20 Giugno 2019

Io non credo che molte persone possano capire quella che è la mia situazione. Io ho diciotto anni, e degli orari di rientro assurdi, delle pretese assolutamente prive di logica da parte dei miei e una madre con cui non riesco a litigare.

How-to-Make-Sure-Your-Kids-Stay-Away-From-Restricted-Areas-720x340Io, alla mia età, potrei tranquillamente andarmene di casa, ho diciotto anni, sono maggiorenne e vaccinata, potrei mandare tutti bellamente al diavolo e fare quello che mi pare. Peccato che io non lo possa fare. Voi penserete che sia un problema di soldi, che non posso mantenermi da sola, che in fondo voglio finire il cacchio di liceo perché mi piace studiare. Invece no, si trtta di un problema ben più serio.

Che mia madre, ha deciso da un po’ di tempo a questa parte di rammollirsi, ha deciso che non ha più voglia di litigare e quindi che ogni cosa che dico, anche la più deficiente (le ho detto che volevo smettere di andare a scuola), non la respinge in toto. Non so bene bene cosa pensi nel profondo della sua testa, ma qualunque sia il perverso ragionamento adottato, mi fa uscire pazza. Posso essere maleducata, sfacciata, folle, urlarle contro e lei mi risponde pacatamente.

La cosa mi irrita a livelli inverosimili. Penso che sia nella natura delle cose che genitori e figli adolescenti, da che mondo è mondo, si scontrino, litighino, si urlino addosso, mi pare normale e ovvio. Lei ha deciso di dedicarsi all’ascetismo, muta, saggia, ragionevole, completamente devota alla logica, sembra Aristotele. Penso che questo rifiuto allo scontro mi provocherà qualche turba. Ne sono certa, la mia psiche dovrebbe formarsi in questi anni e invece lei mi impedirà il confronto, non potrò spiccare il volo per colpa sua, non riuscirò a imporre il mio io individuale nel mondo. Per colpa sua.

Dev’essere un complotto, ogni tanto la vedo lì che discute con le sue amiche, lo so che parla di me, mi verrebbe voglia di ruttarle in faccia. Per imbarazzarla di fronte alle sue amiche fighette.

Ho provato a parlarne con i miei amici, i miei compagni di scuola,ma è completamente impossibile, loro invidiano la mia soluzione di non lite in casa, questa quiete e disponibilità di mia madre. Non capiscono quanto sia un problema grave e serio il mio. Che poi non è che questo mi permetta di essere tranquilla e serena, perché anche se mia madre fa finta di essere accondiscendente, poi, alla fine, si fa sempre come vuole lei. Una tragedia.

Ross@Malpelo

Rispondi