Perché i bambini mettono tutto in bocca?

0
1391

Ultima modifica 29 Settembre 2020

Fin dai primi mesi della sua vita, la mia seconda figlia, ha sviluppato il desiderio di portare alla bocca tutti gli oggetti che le capitavano in mano.

All’inizio pensavo che questo atteggiamento fosse causato dalla dentizione (anche se nel caso specifico questo “problema” abbiamo iniziato a viverlo intorno ai 4 mesi)  che faceva si che qualsiasi cosa lei trovasse di duro lo mettesse in bocca.
E in questo “qualche cosa” non poteva rientrare la crosta del pane o verdure dure (che le ho dato nei mesi successivi) perché era troppo piccola e così l’unico aiuto che avevo erano gli oggetti per la dentizione che si acquistano in farmacia o nei negozi per l’infanzia.

In realtà so che questa è una condizione comune a tutti i neonati e bambini molto piccoli.

E’ il loro modo di scoprire il mondo che li circonda ed è un istinto innato che sviluppano già nel grembo materno.

Ma quando un bambino mette in bocca tutto ciò che gli passa tra le mani il vero problema è riuscire a tenerlo alla larga dagli oggetti pericolosi.
Soprattutto se in casa c’è già un altro figlio, perché il rischio che si corre è quello del soffocamento o dell’ingestione di sostanze pericolose.

Mi sono anche accorta che questa è un’abitudine che non passa molto in fretta perché anche quando i dentini ci sono il desiderio di mettere in bocca tutto quello che passa per le mani di un bambino resta.

Probabilmente la causa è proprio il desiderio di continuare la scoperta del mondo che li circonda e quindi far passare questa “abitudine” non è per niente facile.

Nel mio caso poi la situazione è complicata dalla presenza in casa di una bambina un po’ più grande che tra i suoi giochi ha anche oggetti di piccole dimensione. La strada che sto provando a percorrere è quella di aumentare l’attenzionalità, si ma che fatica!

Rispondi