Un’ app per prenotare le prostitute

Ultima modifica 17 Aprile 2014

appA Berlino, i bordelli sono ancora legali, ma le prostitute si trovano anche per strada.
Pia Poppenreiter è una giovane berlinese di 26 anni che ha creato un’app per contattarle e proteggerle dalla strada.
“Mi è capitato di passare d’inverno per la Oranienburger Strasse, insieme a degli amici – racconta Pia Poppenreiter – e ho visto le prostitute in cerca di clienti al freddo polare. Ho pensato che sarebbe stato meglio se fossero state al caldo, e potessero essere prenotate via app”.
E’ nata così Peppr.it da un team composto da composto da Florian Berger Hack ( CTO ), Pia Victoria Poppenreiter ( CEO) e Tine Ohlau ( Design)  che, per il momento lavora solo con agenzie di escort insieme, ma prevede di espandersi anche alle “lavoratrici autonome”.

Rachele Masi

Rispondi