Termometro a distanza Visiofocus

Ultima modifica 15 Dicembre 2017

Quando si hanno dei bambini e si sospetta possano essere malati, riuscire a capire se e quanta febbre hanno non è sempre facile perché, a parte i primi mesi , in cui la temperatura la si può tranquillamente misurare con un termometro per via rettale senza fare troppa fatica, a mano a mano che il bambino cresce i problemi legati alla misurazione aumentano.

bambini e febbre

 

Infatti, arriva un momento in cui il termometro non può più essere usato per via rettale ed è troppo presto per procedere alla misurazione ascellare  e quindi il problema del genitore è come fare per avere un dato il più preciso possibile.

Una soluzione potrebbe essere data dall’uso di un termometro a distanza come ad esempio Visiofocus.

Questo tipo di termometro ha il grosso vantaggio di essere di facile utilizzo in quanto non è necessario toccare la pelle per avere un dato preciso e si può procedere alla misurazione durante il sonno del bambino.

termometro a distanza

E’ sufficiente posizionare il termometro vicino alla fronte, alla distanza che il termometro stesso indicherà, affinché la temperatura rilevata compaia sulla fronte. E’ importante che il sistema di proiezione indichi quando il termometro si trova alla distanza corretta perché è un fattore indispensabile per ottenere misurazioni accurate.

Poter misurare la temperatura mentre il bambino dorme ha il grosso vantaggio, per i genitori, di evitare false misurazioni date dal fatto che il bambino si agiti o cerchi i ribellarsi durante la misurazione stessa.

Gli altri vantaggi di questo tipo di termometro sono: comodità, sicurezza, igiene, rapidità e precisione.

Il fatto che non sia necessario toccare la pelle del bambino per avere la misurazione della temperatura garantisce al termometro la massima igienicità e evita al genitore di doverlo disinfettare dopo l’utilizzo evitato così il rischio di contaminazione incrociate soprattuto se i figli sono più di uno.

Questo termometro può essere utilizzato anche per misurare la temperatura di oggetti, alimenti e liquidi con lo stesso meccanismo di proiezione.

ridotto50%-proiezione6-tr

Con Viosofocus è possibile prendere la misurazione anche sulle palpebre o sul collo, qualora la mamma non riuscisse a posizionare il termometro in maniera corretta sulla fronte (o a causa della posizione assunta durante il sonno o perché la fronte del piccolo è sudata o per qualsiasi altra ragione)

E’ dotato di un display illuminato in 5 colori che variano a seconda delle funzioni utilizzate e ha 9 memorie.

Personalmente mi sembra un ottimo strumento da usare in caso di febbre e dopo aver provato sia il termometro normale che quello digitale (che mi lascia sempre grossi dubbi in fatto di precisione) credo che il mio prossimo acquisto si orienterà proprio su questo tipo di oggetto.

Laura Zampella

Rispondi